LA DISCIPLINA COMUNITARIA IN UNA NUOVA DIRETTIVA

26/11/2008

2.974 volte
E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n. 312 del 22 novembre 2008 la nuova direttiva europea sui rifiuti n. 2008/98/CE del 19 novembre 2008, che abroga e sostituisce le direttive 75/439/CEE, 91/689/CEE e 2006/12/CE.
La direttiva entrerà in vigore il 12 dicembre 2008 e dovrà essere recepita dagli Stati membri entro il 12 dicembre 2010.

Tra le principali novità introdotte si segnalano le definizioni di sottoprodotto e di materia prima secondaria, concetti già previsti dalla legislazione italiana, ma fino ad ora non recepiti a livello comunitario.
In particolare, per sottoprodotto si intende qualsiasi sostanza od oggetto derivante da un processo di produzione il cui scopo primario non è la produzione di tale articolo, purché:
  • vi sia certezza del riutilizzo;
  • il riutilizzo possa avvenire direttamente;
  • la sostanza o l’oggetto sia prodotta come parte integrante di un processo di produzione;
  • l’ulteriore utilizzo sia legale.
Viene, inoltre, escluso dall’ambito di applicazione della direttiva stessa e quindi dal regime dei rifiuti il suolo non contaminato e altro materiale allo stato naturale scavato nel corso di attività di costruzione, ove sia certo che il materiale sarà utilizzato a fini di costruzione allo stato naturale nello stesso sito in cui è stato scavato.

Fonte: www.ance.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa