RIPRISTINARE LA LAUREA DI 5 ANNI

17/11/2008

2.220 volte
Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, nella convinzione che l’attuale percorso formativo in serie 3+2 (o 1 + 2 + 2) introdotto con la riforma universitaria del 1999 non garantisce gli stessi livelli qualitativi della precedente formazione, che precedeva invece un ciclo unico di cinque anni, ha deliberato di richiedere al Governo e promuovere in tutte le sedi istituzionali ed accademiche il ripristino del corso di laurea a ciclo unico della durata di cinque anni.
In tal senso avvierà, immediatamente, richieste di audizione presso i Ministeri competenti.

In considerazione, inoltre, del problematico, marginale ed indefinito inserimento del laureto triennale nel sistema professionale dell’ingegneria ed in relazione allo sviluppo delle altre figure professionali della scuola media superiore, il Consiglio Nazionale chiede di rivedere l’attuale percorso formativo del lauretao triennale, al limite riconsiderandone l’opportunità.

Altresì, qualora si addivenisse all’abolizione del titolo di ingegnere Junior, il Consiglio Nazionale chiede di individuare un adeguato sistema di misure compensative, di natura formativa e professionale, per l’eventuale accesso degli ingegneri triennali all’albo degli ingegneri sezione unica.

Ingegnere Paolo Stefanelli
Presidente Consiglio Nazionale degli Ingegneri
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa