AGEVOLAZIONI FISCALI EDILIZIA SINO AL 2011

22/12/2008

7.052 volte
Via libera definitivo della Camera dei Deputati alla Legge Finanziaria 2009 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato), dopo l'approvazione del senato di giovedì scorso, il testo è stato licenziato, nella seduta di venerdì 19 dicembre, senza modifiche alla camera con 273 voti favorevoli, 174 contrari e due astensioni.
Sono state confermate le disposizioni che intervengono sull'art.1, commi 17 e 18 della L. 244/07 (legge finanziaria 2008).

Al riguardo, vengono disposte:
  • la proroga al 31 dicembre 2011 della detrazione ai fini IRPEF per una quota pari al 36% delle spese sostenute, nei limiti di 48.000 euro per unità immobiliare, per interventi di recupero del patrimonio edilizio già prevista per gli anni 2008, 2009, 2010 dal suddetto articolo 1, comma 17, lett a) della suddetta legge;
  • la proroga della detrazione d’imposta, altresì, nel caso di acquisto di immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione e da cooperative edilizie, sempreché gli interventi siano eseguiti entro il 31 dicembre 2011 e che l’alienazione o l’assegnazione avvenga entro il 30 giugno 2012 (termini già fissati rispettivamente al 31 dicembre 2010 e al 30 giugno 2011 dall’art. 1, comma 17, lett. b) della legge finanziaria 2008).
Viene, inoltre, prorogata sino al 2011 l’IVA agevolata, con aliquota al 10%, in materia di recupero del patrimonio edilizio, anch’essa prevista dall’art. 1, comma 18 della medesima L. 244/07 per gli anni 2008, 2009 e 2010.

A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa