DIMINUISCONO I MUTUI MA AUMENTANO CAPITALE EROGATO E DURATA

30/12/2008

1.716 volte
E’ disponibile sul sito internet dell’Agenzia del Territorio (www.agenziaterritorio.gov.it) il Rapporto sui mutui ipotecari destinati all’acquisto di abitazioni 2007.
L’Agenzia del Territorio allarga ulteriormente il campo dell’informazione e della conoscenza inerente il settore immobiliare in Italia, proponendo un’analisi dettagliata dei dati provenienti dagli archivi della pubblicità immobiliare dell’Agenzia del Territorio inerenti i mutui ipotecari. Com’è noto, in tali archivi vengono registrati sia gli atti di compravendita sia gli atti stipulati con gli istituti erogatori di mutui ipotecari. Incrociando tali dati si è determinato l’universo delle abitazioni acquistate dalle famiglie per le quali è stato richiesto un mutuo ipotecario.

Lo studio analizza i dati del capitale erogato (complessivo e per singola unità), della durata del mutuo e del tasso (iniziale) praticato, completando l’analisi confrontando le compravendite di abitazioni assistite da mutuo con il complesso delle compravendite, per macro area geografica e per singola provincia.
Le peculiarità che emergono dal Rapporto sono:
  • l’ammontare complessivo del capitale erogato è passato dai 51,2 miliardi del 2006 ai 47,4 nel 2007. con un decremento del 9,2%;
  • il numero di compravendite con mutuo ipotecario (NTN IP) è passato da 408.969 nel 2006 a 370.141 con un decremento complessivo pari al 9,5% circa. Nello stesso periodo le compravendite complessive di abitazione sono diminuite del 4,3%;
  • l’incidenza delle compravendite assistite da mutuo sul totale delle compravendite di abitazioni è passata dal 48% del 2006 al 45,4% del 2007. Tale incidenza è maggiore tra le regioni del Nord (50,1% nel 2007), minore nel Sud (36,6% nel 2007). L’incidenza, inoltre, è minore per le abitazioni di dimensione inferiore, 41% circa nel 2007 e maggiore per quelle di media dimensione, 53%, mentre per le case più grandi si attesta sul 50%;
  • il capitale erogato per unità immobiliare è passato mediamente dai 108.200 euro circa nel 2004, ai 128.200 nel 2007, con un incremento complessivo del 18,5,% circa. Tale incremento è maggiore nel Sud, +27,6% circa ed inferiore nel Nord;
  • i tassi d’interesse (iniziali) praticati sono mediamente superiori nel Centro, 5,47% circa nel 2007, rispetto al Nord dove risultano mediamente pari al 5,24%. Dal 2004 sono cresciuti di 1,47 punti percentuali circa. Tale incremento risulta leggermente inferiore per il Sud, dove i tassi sono cresciuti 1,19. Il che ha portato ad un maggior livellamento dei tassi praticati che nel 2004 erano superiori nelle regioni del Sud;
  • la durata dei mutui è passata da 19 anni medi del 2004 a 23 nel 2007. La durata del mutuo è leggermente superiore per le regioni del Centro, 24 anni, anche se è cresciuta di più nel Sud, +22% rispetto al 2004.
Fonte: www.agenziaterritorio.gov.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa