L'ACUSTICA IN ARCHITETTURA

16/01/2009

2.234 volte
La legislazione sul controllo del rumore ambientale e sui requisiti acustici degli edifici, introdotta con la legge quadro sull'inquinamento acustico n. 447/95 e relative norme di attuazione, ha stabilito nuovi parametri di riferimento per la pianificazione del territorio e nuovi standard di qualità nella progettazione e costruzione degli edifici. Il corso affronta (anche attraverso lo sviluppo di esercitazioni pratiche su casi studio) i temi di principale interesse per il professionista: la pianificazione acustica del territorio (piani di classificazione e piani di risanamento), le valutazioni previsionali di clima e di impatto acustico, la verifica dei requisiti acustici passivi degli edifici.

Programma
Il corso avrà una durata di 24 ore ripartite in 6 lezioni di 4 ore ciascuna.

giovedì 5 febbraio 2009, ore 16.00-20.00
Marco Masoero, ingegnere - docente Politecnico di Torino
Richiami di Acustica: la descrizione, la previsione e la misurazione dei fenomeni acustici. Quadro normativo generale. La Legge Quadro 447/95 sull'inquinamento acustico e le norme di attuazione.

giovedì 12 febbraio 2009, ore 16.00-20.00

Riccardo Giovinetto, dottore in fisica - libero professionista
La pianificazione acustica del territorio: i Piani di Classificazione Acustica ed i Piani di Risanamento Acustico. Finalità, criteri, implicazioni e connessioni con gli strumenti urbanistici. La Nuova Proposta di Classificazione Acustica del Territorio del Comune di Torino ai sensi della L. 447/95 e della L.R. 52/00 e adeguamento al D.P.R. 142/04.

giovedì 19 febbraio 2009, ore 16.00-20.00

Jacopo Fogola, dottore in fisica - ARPA Piemonte
Il Regolamento comunale per la tutela dall'inquinamento acustico. Approvazione degli strumenti urbanistici esecutivi, rilascio di permessi e autorizzazioni. La valutazione previsionale di clima acustico e la valutazione previsionale di impatto acustico. Procedure, criteri tecnici e casi studio.

giovedì 26 febbraio 2009, ore 16.00-20.00

Arianna Astolfi, architetto - ricercatore Politecnico di Torino
Alessia Griginis, architetto - libero professionista
Alessandro Schiavi, dottore in fisica - ricercatore INRIM
Norme tecniche di riferimento per il calcolo dei requisiti acustici passivi degli edifici. Aspetti progettuali e soluzioni costruttive per garantire l'isolamento del rumore trasmesso per via aerea (isolamento di facciata e tra unità abitative) e del rumore di calpestio.

giovedì 5 marzo 2009, ore 16.00-20.00

Arianna Astolfi, architetto - ricercatore Politecnico di Torino
Alessia Griginis, architetto - libero professionista
Marco Masoero, ingegnere - docente Politecnico di Torino
La valutazione previsionale e la relazione conclusiva di rispetto dei requisiti acustici passivi degli edifici. Il rumore degli impianti. Presentazionedicasi studio: il progetto di un edificio di nuova costruzione e la ristrutturazione edilizia di un edificio esistente.

giovedì 12 marzo 2009, ore 16.00-20.00

Arianna Astolfi, architetto - ricercatore Politecnico di Torino
Alessia Griginis, architetto - libero professionista
Enrico Gallo, ingegnere - Responsabile Tecnico Divisione Ambiente e Territorio Città di Torino
Analisi dei casi studio presentati e dibattito con la municipalità per la definizione dei documenti necessari per l'approvazione di strumenti urbanistici esecutivi, rilascio di permessi e autorizzazioni.

Referenza scientifica: Jacopo Fogola, dottore in fisica - Arpa Piemonte e Marco Masoero, ingegnere - Politecnico di Torino

Sede del corso: OAT, via Giolitti 1 - Torino

Quota di partecipazione: euro 360,00 + IVA (totale euro 432,00)

Modalità di iscrizione: l'iscrizione al corso dovrà avvenire entro il 29 gennaio 2009 compilando l'allegato modulo. Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di ricezione del modulo di adesione, non saranno ritenuti validi i moduli privi della ricevuta di avvenuto pagamento. Si comunica che il corso è a numero chiuso, è accessibile anche ai non iscritti OAT ma nel caso in cui il numero di adesioni sia superiore al numero di posti disponibili, verrà data priorità agli iscritti OAT.

A seguito di pagamento, saranno accettate rinunce alla partecipazione solo se comunicate per iscritto entro il termine ultimo previsto per l'iscrizione. Nel caso in cui non si raggiungesse il numero minimo di 30 partecipanti, il corso non potrà essere attivato e le quote versate verranno rimborsate.
L'iscrizione al corso è da considerarsi definitiva se confermata dalla FOAT all'indirizzo mail comunicato nella scheda di adesione.
La Fondazione si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa