IVREA (TO): SVILUPPO SOSTENIBILE E LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO PRESSO LA POLVERIERA

15/01/2009

4.229 volte
L’ Amministrazione Comunale di Ivrea intende potenziare e sviluppare il Laboratorio territoriale di educazione ambientale trasformandolo in un vero e proprio Polo per lo sviluppo sostenibile e la promozione del territorio. Per attuare tale progetto occorre dotare il Polo di risorse strutturali, umane, strumentali e finanziarie adeguate.
Il presente concorso di idee ha lo scopo di acquisire, tramite un confronto di soluzioni e proposte tecniche, un progetto innovativo finalizzato a:
Adeguamento delle strutture (ecocompatibilità ed energie rinnovabili)
Le strutture (i tre edifici, la casetta all’ingresso del parco ed il blocco dei servizi) dovranno essere ristrutturati. E’ considerato prioritario il rifacimento dei tetti (smantellamento degli attuali in eternit).
Gli interventi proposti dovranno essere conformi ai criteri di bioedilizia e di risparmio energetico. Le funzioni e le attività al momento previste nei singoli edifici sono le seguenti:
  • 1. Casetta ex custode – Visitor Center e foresteria
    L’edificio, una volta ristrutturato, potrà essere adibito a centro informazioni rivolto al turismo naturalistico e sostenibile. Potrà fornire supporto logistico , informazioni ed, eventualmente, guide per la fruizione dell’anfiteatro morenico, organizzazione di attività sportive outdoor ed escursionistiche creando reti e sinergie con gli operatori commerciali della zona.
    La struttura, adeguatamente attrezzata, potrà essere adibita anche a foresteria (piano superiore), con un limitato numero di posti letto, come base per soggiorni di studiosi o come supporto per brevi soggiorni in tenda e camper.
  • 2. Edificio sede del Laboratorio di educazione ambientale CIRDA
    Si prevede il mantenimento delle attività già in corso ed un suo potenziamento come Centro d’Esperienza
  • 3. Edificio sede del Laboratorio territoriale di Educazione ambientale del Comune di Ivrea
    Si ritiene di mantenere le attuali attività migliorando la funzionalità della sala riunioni e dei due uffici
  • 4. Edificio sede attuale della Fagiolata di San Lorenzo
    Si vuole, in futuro, trasformare tale edificio in un centro di documentazione e in uno show room della bioedilizia e delle energie rinnovabili. Il centro di documentazione dovrebbe rendere più facilmente fruibili le collezioni ed i materiali naturalistici (erbari, insettari, rocciari, cataloghi fotografici, ecc) già esistenti, nonché la loro implementazione anche con multimedia. La documentazione conservata potrebbe essere collegata alla istituzione del possibile Parco Regionale.
    Metà circa dell’edificio potrà invece essere dedicato a sede di stands didattico-informativi sulle energie rinnovabili nonché una esposizione permanente di materiali, tecnologie della bioedilizia realizzati in collaborazione con aziende del settore.
  • 5. Edifici servizi igienici, docce e caldaia
    L’ampiezza dell’area della Polveriera (circa 16.000 mq) e la continuità con il Lago San Michele consentono anche l’utilizzo di spazi aperti come percorsi didattici e naturalistici, nonché attività sportive outdoor anche attraverso il miglioramento di quanto esistente (imbarcadero rudimentale, tavoli e panche, padiglione, ecc)
Gli elaborati dovranno pervenire improrogabilmente al protocollo dell’Area di Sviluppo Culturale Educativo del Comune di Ivrea in Via Piave, n.10 al primo piano, entro le ore 12 di lunedì 30 marzo 2009.

Elaborati del concorso
I concorrenti dovranno illustrare le loro idee presentando:
  • Attraverso una breve presentazione, max una pagina dell’idea progettuale più un motto con le motivazioni delle propria scelta collegata alla sostenibilità ambientale, economica e sociale;
  • Una relazione illustrativa nella quale chiariranno gli intenti del progetto, la sua sostenibilità ambientale, economica e sociale, l’organizzazione degli spazi, indicazioni e valutazioni sulle scelte degli arredi e dei materiali proposti, informazioni sull’illuminotecnica, sulla comunicazione, sulle specifiche dei materiali e sulla sicurezza e qualsiasi segnalazione utile a chiarire le scelte progettuali (max 20 pagine formato A 4, composte da max 30 righe scritte in caratteri corpo 12 e fascicolate);
  • Tavole e planimetrie relative allo stato attuale ed alla proposta di intervento, eventualmente corredate da disegni, schizzi, fotomontaggi o quanto altro a discrezione del concorrente in modo da dare un riscontro immediato e leggibile dell’intervento proposto: max 6 tavole, di cui 4 obbligatoriamente relative a
    • 1. Generale rappresentante l’insieme
    • 2. Una particolare inerente la casetta ex custode/visitor center
    • 3. Una particolare inerente il Laboratorio territoriale d’educazione ambientale del comune di Ivrea
    • 4. Una particolare del futuro centro di documentazione e show room
    Premi
    Il concorso si concluderà, sulla base della graduatoria definitiva formulata, con l’assegnazione di 3 premi:
    • 1. attribuzione al vincitore (proposta ritenuta più valida): € 7.000,00 (settemila/00)
    • 2. attribuzione al secondo qualificato € 2.000,00 (tremila/00)
    • 3. attribuzione al terzo classificato € 1.000,00 (mille/00)
    In caso di due secondi qualificati (ex aequo) € 1500,00 (millecinquecento/00) e non attribuzione del terzo premio.

    Ente Banditore
    Comune di Ivrea, Piazza Ferruccio Nazionale 1 – 10015 IVREA www.comune.ivrea.to.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa