DISPONIBILI PER I COMUNI I MANUALI DEL RECUPERO DEI CENTRI STORICI

18/02/2009

4.822 volte
Su iniziativa della Regione ed in collaborazione con le Università sarde nascono i manuali per il recupero ed il restauro delle architetture popolari, caratteristiche nelle diverse aree geografiche.
Con i manulai di recupero dei centri storici, classificati beni paesagistici dal PPR, la Regione intende fornire uno strumento utile ai Comuni per il recupero dell'identità e per la conservazione e valorizzazione dell'edificato tradizionale storico.

Scarica l'Atlante - Le culture abitative della Sardegna:
- Indice
- Introduzione - L'identità storica del territorio
- Capitolo I - La storia dell'insediamento in Sardegna
- Capitolo II - Le tipologie dell'architettura popolare
- Capitolo III - Le culture costruttive
- Capitolo IV - L'analisi stratigrafica e la datazione dell'edilizia storica

Scarica il Manuale del recupero dei centri storici della terra cruda:
- Indice
- Capitolo I - Strutture e tessuti dei villaggi della terra cruda
- Capitolo II - Le tipologie dell'architettura popolare
- Capitolo III - Elementi di fabbrica e caratteri costruttivi
- Capitolo VI - Consistenza ed uso dell'architettura popolare. Il recupero
- Capitolo V - Recupero e restauro delle architetture in terra: i casi studio

Scarica il Manuale del recupero dei centri storici della pietra:
- Indice
- Capitolo I - Il sistema insediativo
- Capitolo II - Le culture abitative
- Capitolo III - Elementi di fabbrica e caratteri costruttivi
- Capitolo IV - Degrado e recupero

Scarica il Manuale del recupero dei centri storici delle colline:
- Indice
- Capitolo I - Il sistema insediativo
- Capitolo II - Tipi dell'architettura popolare nei centri delle aree collinari
- Capitolo III - Elementi di fabbrica e caratteri costruttivi
- Capitolo IV - Degrado e recupero

Scarica il Manuale del recupero del Sulcis-Iglesiente:
- Indice
- Capitolo I - Il sistema insediativo
- Capitolo II - Le tipologie dell'architettura popolare
- Capitolo III - Elementi di fabbrica e caratteri costruttivi
- Capitolo IV - Degrado e recupero

Scarica il Manuale tematico della terra cruda:
- Caratteri, tecnologie, buone pratiche

Ripercorrendo le vicende degli ultimi cinquant’anni di “storia edilizia” si è assistito in pochi decenni ad un massiccio abbandono delle tradizioni abitative e costruttive locali e di conseguenza alla chiusura del comparto legato alla produzione dei materiali edilizi tradizionali e ad un esodo delle maestranze più qualificate verso altri mestieri.
L’attraversamento di questa crisi pare ascrivibile almeno parzialmente alla più generale crisi dei valori identitari, generata dai fenomeni di globalizzazione e alla crescente domanda in materia edilizia orientata più alla quantità che alla qualità.

Al fine di superare il degrado che il patrimonio edilizio storico – tradizionale ha subito e di contrastare i processi di modificazione/alterazione caratterizzati da richiami poco motivati o estranei al rapporto con il sito e il contesto, si è sentita l’esigenza di predisporre i manuali del recupero delle diverse culture abitative in Sardegna, che vengono presentati in una prima versione.

Ciascun manuale, a seguito di una ricerca sull’architettura storica e sui legami che intercorrono tra il vecchio e il nuovo per individuare i valori incorporati da recuperare e conservare, si prefigge di individuare le regole possibili che dovranno essere riprese dagli strumenti urbanistici comunali sia per gli interventi di restauro che per i progetti di riqualificazione nonche per guidare i nuovi interventi in armonia e continuità con la memoria storica ed il contesto.

E’ attivata una e-mail che raccoglie suggerimenti, opinioni e riflessioni:
Indirizzo email manualidelrecupero@regione.sardegna.it.

a cura di www.sardegnaterritorio.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa