RIQUALIFICAZIONE URBANA, 30 MILIONI PER AVERSA

28/04/2009

3.225 volte
E' stato firmato ieri 27 aprile in sala giunta un protocollo d'intesa con cui vengono stanziati 30 milioni di euro per la riqualificazione urbana di Aversa. Il protocollo è stato firmato dal presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, dal sindaco di Aversa Domenico Ciaramella, dal vicario generale della diocesi di Aversa Paolo Dell'Aversana e dal preside della facoltà di Ingegneria della II Università di Napoli Michele Di Natale. Era presente l'assessore al Governo del Territorio Gabriella Cundari.

Gli obiettivi principali del programma sono:

  • il recupero, restauro e riqualificazione degli spazi e degli edifici vuoti e dismessi del centro storico Normanno;
  • la riqualificazione degli spazi urbani con particolare riguardo a quelli ubicati nella periferia nord della Città;
  • la realizzazione di attrezzature pubbliche e servizi collettivi connessi alle stazioni di prossima apertura della metropolitana Alifana;
  • la costruzione di aree verdi dedicate ad attività ludico-ricreative da destinare ai giovani, agli anziani e ai diversamente abili;
  • lo sviluppo dell'utilizzo delle fonti energetiche alternative;
  • il potenziamento delle infrastrutture e dei servizi connessi ad un sistema integrato di sicurezza urbana;
  • il sostegno degli emarginati, la riduzione del disagio sociale, la creazione di nuove opportunità di inclusione.

Particolarmente rilevanti sono due progetti:

  • il recupero del complesso storico-monumentale della Real Casa della Annunziata, attuale sede della Facoltà di Ingegneria della Seconda Università degli Studi di Napoli, per ampliare gli spazi didattici della facoltà e quelli della ricerca, con la creazione di un laboratorio hi-tech con annesso centro servizi di rete;
  • il restauro statico-conservativo del Seminario Vescovile della Diocesi di Aversa e una nuova destinazione d'uso di alcune sale multifunzione per convegni ed incontri di studio ed incentivazione dell'accoglienza.

Il Comune, la Seconda Università e la Curia per i relativi progetti, concorreranno al cofinanziamento, con una quota pari ad almeno il 10% del costo dell'intervento. Il protocollo prevede, inoltre, risorse premiali aggiuntive che saranno a disposizione del Comune di Aversa, in caso di raggiungimento di importanti "obiettivi di civiltà", come: il 35% della raccolta differenziata; la lotta contro l'abusivismo; l'informatizzazione dei servizi pubblici; l'incremento dei servizi sociali; l'utilizzo di sistemi di trasporto ecologico.

Con quello odierno, sono 17 gli accordi a favore delle città medie della Campania. In precedenza, erano stati finanziati i progetti per Castellammare, Cava dei Tirreni, Caserta, Napoli, Benevento, Salerno, Giugliano, Ercolano, Avellino, Acerra, Portici, Scafati, Battipaglia. Afragola, Torre del Greco, Casoria.

"Dopo l'inaugurazione della metropolitana lo scorso venerdì - ha dichiarato il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino - con la firma di oggi la Regione investe nel territorio di Aversa altri 30 milioni di euro per la riqualificazione urbana e il potenziamento dei servizi pubblici. E' un impegno forte che, insieme al Comune, alla Diocesi e alla facoltà di Ingegneria della II Università di Napoli, pone basi concrete per cambiare il volto di Aversa e aprire nuove importanti occasioni di sviluppo. La riqualificazione delle città medie è uno dei grandi obbiettivi che ci siamo dati con il POR 2007-2013 e che stiamo portando avanti con determinazione" ha concluso Bassolino.

Per il sindaco di Aversa Domenico Ciaramella "l'apertura di due nuove stazioni della metropolitana e il protocollo di oggi sono due operazioni brillantissime che potranno dare vita a risultati fondamentali sul fronte dello sviluppo del territorio aversano. In questo senso, il coinvolgimento della diocesi e dell'università è fortemente strategico in quanto permette di fare sistema tra le principali forze positive della città".

Soddisfazione per la firma del protocollo è stata espressa anche dal vicario generale della diocesi di Aversa Paolo Dell'Aversana e dal preside della facoltà di Ingegneria della II Università di Napoli Michele Di Natale.



a cura di www.regione.campania.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa