ISTITUITA PRESSO L’AUTHORITY APPALTI LA STRUTTURA DI RIFERIMENTO

12/05/2009

4.267 volte
Per garantire la migliore riuscita degli interventi che si stanno per realizzare in favore della popolazione colpita dal terremoto del 6 aprile scorso in Abruzzo, l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha istituito, con delibera n. 42 del 7 maggio scorso, una struttura di riferimento a cui i soggetti impegnati nella ricostruzione potranno fin da subito rivolgersi.
La delibera dà attuazione all’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 3760 del 30 aprile scorso in materia di interventi urgenti per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma a L’Aquila e in Abruzzo, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 4 maggio.

La struttura, composta da dirigenti e funzionari dell’Autorità, garantirà un’operatività continua per tutti i giorni della settimana, sarà dotata di recapiti telefonici e informatici dedicati e si recherà nelle zone della ricostruzione per coadiuvare l’azione diretta a garantire la trasparenza, l’efficienza e l’economicità delle procedure di affidamento ed esecuzione dei contratti di lavori, servizi e forniture.
Al fine di garantire il più efficace svolgimento delle funzioni e tenuto conto delle esigenze che saranno via via manifestate dal Commissario delegato nonché delle necessità legate al migliore utilizzo del personale dell’Autorità, la composizione della struttura potrà essere, successivamente, modificata.
Su richiesta del Commissario delegato Guido Bertolaso, potrà fornire chiarimenti, indicazioni e pareri sulla selezione dei concorrenti, la predisposizione dei contratti e la gestione dei rapporti con le ditte appaltatrici.

Ove il Commissario delegato avrà bisogno di un parere ufficiale dell’Autorità, questa, si impegna a deliberare lo stesso giorno della richiesta.
“L’Autorità è provvista delle funzioni e delle professionalità adeguate – ha dichiarato il Presidente dell’Autorità, Luigi Giampaolino - già messe a frutto in esperienze precedenti, nell’accompagnare gli operatori nell’osservanza dei principi regolatori dei contratti pubblici”.
A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa