Autorità vigilanza LLPP: Indicazioni alle stazioni appaltanti, alle SOA ed alle imprese sulle emissioni CEL

03/07/2013

4.664 volte
Il Consiglio dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha, recentemente, depositato la deliberazione n. 24 del 23 maggio 2013 recante “Indicazioni alle stazioni appaltanti, alle SOA e alle imprese in materia di emissione dei certificati di esecuzione lavori”.
Con la nuova deliberazione che entrerà in vigore dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale (in atto occorre fare riferimento alla precedente Determinazione n. 6 del 27 luglio 2010), l’Autorità fornisce indicazioni sulla corretta emissione dei Certificati di Esecuzione Lavori ai soggetti interessati: stazioni appaltanti, Società Organismi di Attestazione (SOA) ed imprese.

Nella deliberazione oggetto della presente notizia viene precisato che l’impresa esecutrice di lavori interessata alla utilizzazione di CEL ai fini della qualificazione, deve avanzare apposita, formale richiesta di emissione alla stazione appaltante ai sensi dell’art.8, comma 7, lett. a), del Regolamento. La stazione appaltante è tenuta, poi, ad emettere i CEL secondo le modalità telematiche indicate dall’Autorità; (vedi Manuale Utente allegato alla presente).
L’emissione deve avvenire entro il termine di trenta giorni dalla richiesta dell’impresa esecutrice e la stazione appaltante rilascia all’impresa richiedente copia del CEL emesso con modalità telematiche ovvero comunica il numero di inserimento prodotto dalla procedura informatica.

L’impresa che intende avvalersi, ai fini della qualificazione SOA, di un certificato relativo a lavori eseguiti presso una determinata stazione appaltante, presenta alla SOA medesima copia del CEL telematico ovvero comunica il numero di inserimento informatico del CEL.
L’impresa esecutrice che non ha ricevuto riscontro dalla stazione appaltante, a seguito di formale istanza di emissione di CEL, può presentare alla SOA la documentazione attestante l’anzidetta richiesta.

A cura di Gabriele Bivona

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa