Autorità LLPP: AVCpass e revisione di un comunicato alle SOA

04/11/2013

4.083 volte
Il Presidente dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha emanato due nuovi comunicati, entrambi datati 30 ottobre 2013.
Il primo riguarda l’attività delle Società Organismo di Attestazione ed in particolare la revisione del Comunicato alle SOA n. 79/2013, in ottemperanza all’Ordinanza del TAR Lazio n. 2978-13.
Il secondo comunicato riguarda la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico organizzativo ed economico finanziario per la partecipazione alle procedure di gara: dal 1 gennaio 2014 la verifica di tali requisiti dovrà essere svolta esclusivamente mediante il sistema AVCpass.

Ricordiamo, poi, che sulla Gazzetta ufficiale n. 254 del 29 ottobre scorso è stato pubblicato il Comunicato del 22 ottobre scorso relativo alla “Trasmissione dei dati dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture - settori ordinari e speciali - allineamento a 40.000 € della soglia minima per le comunicazioni ex art.7 co.8 d.lgs. N. 163/2006”.
In pratica viene rettificato il precedente comunicato del 29 aprile 2013 e per gli appalti pubblicati successivamente alla data di pubblicazione in Gazzettta Ufficiale del Comunicato e, quindi, successivamente al 29 ottobre 2013, b>. Pertanto:
  1. Per i contratti di lavori, servizi e forniture, di importo pari o superiore a 40.000, dovranno essere inviati: per i settori ordinari, i dati relativi all’intero ciclo di vita dell’appalto; per i settori speciali fino all’aggiudicazione compresa, secondo le specifiche indicate nel Comunicato del 4 aprile 2008. Per le medesime fattispecie di importo inferiore a 40.000 euro, sarà necessaria la sola acquisizione dello SmartCIG.
  2. Per i contratti parzialmente esclusi di cui artt. 19, 20, 21, 22, 23, 24 e 26 del DLgs 163/2006 di importo pari o superiore a 40.000 euro, dovranno essere inviati i dati fino alla fase di aggiudicazione compresa, secondo le specifiche indicate nel Comunicato del 14 dicembre 2010. Per le medesime fattispecie di importo inferiore a 40.000 euro, sarà necessaria la sola acquisizione dello SmartCIG.
  3. Per i contratti relativi alle fattispecie di seguito elencate, ferme restando le modalità di trasmissione dei dati di cui al Comunicato del 14 dicembre 2010, si precisa che:
    • i dati relativi agli accordi quadro e fattispecie consimili di importo pari o superiore a 40.000 euro, dovranno essere comunicati relativa mente alla fase di aggiudicazione ed eventuale stipula del contratto;
    • i dati relativi ai contratti discendenti dagli accordi quadro e fattispecie consimili di importo pari o superiore a 40.000 euro, dovranno essere comunicati: per i settori ordinari e speciali secondo le indicazioni di cui al punto 1; per i contratti parzialmente esclusi, secondo le indicazioni di cui al punto 2.

Per le medesime fattispecie di importo inferiore a 40.000 euro, sarà necessaria la sola acquisizione dello SmartCIG.

A cura di Gabriele Bivona

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa