Piano Operativo di sicurezza: Pubblicato il decreto con il modello semplificato

15/09/2014

20.276 volte
Sulla Gazzetta ufficiale n. 212 del 12 settembre 2014 è stato pubblicato il Comunicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali relativo all’Individuazione dei modelli semplificati per la redazione del piano operativo di sicurezza, del piano di sicurezza e di coordinamento e del fascicolo dell'opera nonché del piano di sicurezza sostitutivo.
Nel comunicato in argomento viene precisato che in data 9 settembre 2014, con decreto interministeriale di cui all'articolo 104-bis del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, sono stati individuati i modelli semplificati per la redazione:
  • del piano operativo di sicurezza (POS),
  • del piano di sicurezza e di coordinamento (PSC),
  • del fascicolo dell'opera (FO),
  • del piano di sicurezza sostitutivo (PSS), di cui all'articolo 131, comma 2-bis del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (D.lgs. n. 163/2006).

I modelli semplificati erano previsti all’articolo 131, comma 2-bis del Codice dei contratti in cui era precisato che “Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e con il Ministro della salute, sentita la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro, previa intesa in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, sono individuati modelli semplificati per la redazione del piano di sicurezza sostitutivo del piano di sicurezza e coordinamento di cui al comma 2, lettera b), fermi restando i relativi obblighi”.

Ricordiamo che:
  • il piano operativo di sicurezza è il documento che il datore di lavoro deve redigere prima che vengano iniziate le attività lavorative in un cantiere edile, ai sensi dell'art.100 del D.Lgs. n. 81/2008 ed i cui contenuti minimi sono riportati nell'allegato XV del predetto D.Lgs.;
  • il Piano di sicurezza e di coordinamento è il documento che il coordinatore per la progettazione o esecuzione dell'opera, su incarico del committente, deve redigere prima che vengano iniziate le attività lavorative in un cantiere edile, ai sensi dell'art.100 del D.Lgs. n. 81/2008 ed i cui contenuti minimi sono riportati nell'allegato XV del predetto D.Lgs.;
  • il Fascicolo dell’opera è il documento che il coordinatore per la progettazione o esecuzione dell'opera, su incarico del committente, deve predisporre; i contenuti dello stesso sono definiti all'allegato XVI al D.Lgs. n. 81/2008, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, tenendo conto delle specifiche norme di buona tecnica e dell'allegato II al documento UE 26 maggio 1993;
  • il Piano di sicurezza sostitutivo, di fatto, sostituisce i Piano di sicurezza e di coordinamento nel caso in cui il lavoro venga svolta da una sola impresa. Nel caso in cui la legge non obbliga alla nomina del CSP (coordinatore della sicurezza per la progettazione ) e quindi all’elaborazione del PSC andrà predisposto il PSS che dovrà essere consegnato alle amministrazioni che hanno predisposto il bando.

In allegato il Decreto con i modelli

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa