ANAC: In vigore da oggi il nuovo manuale sull’attività di qualificazione per lavori pubblici oltre 150.000 Euro

29/10/2014

7.049 volte
Sulla Gazzetta ufficiale n. 251 del 28 ottobre 2014 è stato pubblicato il Comunicato dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) con cui viene precisato, al fine di fornire agli operatori del mercato indicazioni aggiornate e puntuali in materia di attività di qualificazione, è stato pubblicato il Manuale sulla attività di qualificazione per l'esecuzione di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro, che aggiorna, integra e razionalizza circa 300 atti tra Determinazioni, Comunicati e Deliberazioni emanati dall’Autorità dal 1999 ad oggi.
Il Manuale è efficace da oggi stesso e individua, per la prima volta, criteri rigorosi per l'utilizzo delle cessioni di rami di azienda ai fini del rilascio dell'attestato di qualificazione; fornisce elementi dettagliati e stringenti per la valutazione dei lavori privati; introduce verifiche più puntuali ai fini dell'accertamento dell'indipendenza di giudizio delle SOA e della vigilanza sulla loro attività.

Il manuale di oltre 400 pagine è suddiviso in sette parti che, nel dettaglio, vengono,qui di seguito, indicate:
  • Parte I - Organismi di attestazione
  • Parte II - Attività di attestazione
  • Parte III - Casellario informatico
  • Parte IV - Certificazione di qualità
  • Parte V - Certificati esecuzione lavori
  • Parte VI - Procedimento sanzionatorio nei confronti delle SOA
  • Parte VII - Vigilanza sulle attestazioni/Sanzioni alle imprese

Alla fine ogni capitolo sono individuati gli atti (Determinazioni, Comunicati, Deliberazioni) dell’Autorità che, da oggi, vengono sostituiti o aggiornati dal manuale stesso; si tratta, in definitiva, di circa 300 atti emanati dal 1999 ad oggi dall’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (oggi ANAC) che sono sostituiti o aggiornati dal nuovo Manuale oggetto della presente notizia.

Di notevole importanza le due prime parti relative agli Organismi di attestazione e all’Attività di attestazione che occupano quasi 300 pagine che in undici capitoli trattano dettagliatamente:
  • i requisiti generali e di indipendenza delle SOA
  • il procedimento di rilascio autorizzazione alle soa
  • i procedimenti volti all’accertamento indipendenza delle SOA
  • le partecipazioni azionarie
  • la fusione e la cessione di azienda (o di un ramo) tra SOA
  • i principi generali sull’attività di attestazione
  • le modalità dimostrazione requisiti ai fini della qualificazione
  • l’attestato di qualificazione
  • la qualificazione mediante utilizzo dei requisiti rivenienti da trasferimenti aziendali
  • la verifica triennale
  • le tariffe e ulteriori indicazioni

Nella parte V è, poi, trattato il problema relativo alla certificazione dell’esecuzione dei lavori e sono dettagliatamente descritta come avviene la dimostrazione dei lavori eseguiti nel caso di committenti pubblici, nel caso di committenti privati e nel caso di lavori eseguiti in proprio.
Al manuale sono, poi, allegati quattro documenti di natura tecnica, contenenti: la modulistica per le dichiarazioni rilevanti (aumento di capitale; informazioni da inviare in caso di richiesta di attestazione a seguito di cessione), le linee guida inedite per la redazione della perizia giurata per la qualificazione mediante l’utilizzo di cessione di ramo d’azienda ed il Regolamento aggiornato relativo al procedimento ex art. 75 d.p.r. 207/2010 (Garanzie a corredo dell’offerta).

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa