Compensazione cartelle esattoriali con crediti verso la P.A.: liberi professionisti inclusi

28/10/2014

2.651 volte
Gli effetti del Decreto Ministero dell'Economia e delle Finanze 24 settembre 2014 recante "Compensazione, nell'anno 2014, delle cartelle esattoriali in favore di imprese e professionisti titolari di crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, nei confronti della pubblica amministrazione" (G.U. n. 236 del 10 ottobre 2014) sono validi anche per i liberi professionisti.

Nonostante il titolo del decreto, al momento della sua pubblicazione in Gazzetta avevo rilevato come l'art. 1 parlasse solo delle imprese, dimenticando di citare i professionisti, nominati appunto solo nel titolo del decreto (leggi articolo).

La rassicurazione che anche i liberi professionisti sono compresi nella compensazione delle cartelle esattoriali mi è arrivata direttamente dal Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri che in una mail mi ha scritto:

"Gentile ing. Oreto,
le confermo che anche i professionisti (come persone fisiche) sono ammessi alle procedure di certificazione dei crediti, così come riportato nella guida emessa dal MEF il 20/08/2014 (http://certificazionecrediti.mef.gov.it/CertificazioneCredito/documents/Vademecum_Breve_guida_alla_certificazione_dei_crediti.pdf).

Al punto 1.1 "Quali crediti possono essere certificati" viene indicato "L'istanza di certificazione può essere presentata da chiunque (società, impresa individuale o persona fisica) vanti un credito commerciale non prescritto, certo, liquido ed esigibile , nei confronti di una P.A.".

L'inclusione dei professionisti era già prevista nella precedente ricognizione dei debiti della PA, così come riportato nella guida sempre del MEF del 26/11/2012.

L'unica differenza sostanziale, dovuto alla scelta di collegare le informazioni all'iscrizione alla CCIAA, è che i professionisti non potranno accreditarsi direttamente alla piattaforma di certificazione dei crediti ma dovranno richiedere le credenziali all'ente debitore"
.

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa