Studi di settore e correttivi anticrisi: on-line la versione beta di Gerico

19/05/2015

2.446 volte
Studi di settore e correttivi anticrisi: on-line la versione beta di Gerico
Dopo la recente approvazione dei correttivi anticrisi per 204 studi di settore del 2014, l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul sito internet la versione beta di Gerico, il software utilizzato per la compilazione degli studi di settore.

Grazie a Gerico, imprese e lavoratori autonomi potranno determinare la congruità dei loro ricavi/compensi per la presentazione della dichiarazione dei redditi 2015, tenuto conto della normalità economica, della coerenza economica e, appunto, dell'effetto dei correttivi "crisi" (oggetto di analisi nella riunione del 9 aprile 2015 della Commissione degli esperti di cui all'articolo 10, comma 7, della Legge n. 146/1998).

Ricordiamo, infatti, che il 9 aprile scorso la Commissione degli esperti ha espresso parere favorevole in merito agli interventi che tengono in considerazione la particolare congiuntura economica dello scorso anno. L'organismo collegiale ha analizzato le informazioni pervenute dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Banca d'Italia, dall'Istat, dalle Associazioni di categoria, dagli Osservatori regionali e da altri istituti di ricerca. In base a questi dati, sono stati individuati i correttivi anticrisi, utilizzando anche una nuova metodologia di stima.

Sono stati, quindi, individuati 4 correttivi per adattare gli studi di settore alla situazione di crisi economica del 2014:
  1. correttivi congiunturali di settore;
  2. correttivi congiunturali territoriali;
  3. correttivi congiunturali individuali (elaborati analizzando la variazione dell'efficienza produttiva delle imprese nel quadriennio 2011-2014);
  4. interventi relativi all'analisi di normalità economica.

A cura di Gabriele Bivona
© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa