ANAC: Nuovo Regolamento sulla risoluzione delle controversie

29/06/2015

4.103 volte
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 147 del 27 giugno 2015 è stato pubblicato il Regolamento ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) recante "Regolamento sull'esercizio della funzione di componimento delle controversie di cui all'articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163".

Si tratta delle controversie insorte durante lo svolgimento delle procedure di gara per le quali l'Autorità può formulare una ipotesi di soluzione.
Il nuovo Regolamento è stato predisposto in riferimento alle modifiche introdotte nel Codice dei contratti dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 e sostituisce già da oggi il precedente Regolamento del 2 settembre 2014.

Il nuovo Regolamento è costituito dai seguenti 13 articoli:
  • Art. 1 - Oggetto
  • Art. 2 - Soggetti richiedenti
  • Art. 3 - Inammissibilità/Improcedibilità delle istanze
  • Art. 4 - Contenuti dell'istanza
  • Art. 5 - Esame e assegnazione delle istanze
  • Art. 5bis - Archiviazioni delle istanze
  • Art. 6 - Istruttoria dell' istanza
  • Art. 7 - Approvazione del parere
  • Art. 8 - Parere in forma semplificata
  • Art. 9 - Istanza di riesame
  • Art. 10 - Comunicazioni e pubblicità
  • Art. 11 - Attività conciliative
  • Art. 12 - Entrata in vigore

La novità più consistente, rispetto alla precedente versione, è quella dell'inserimento dell'articolo 5-bis relativo all'Archiviazione delle istanze in cui viene precisato la proceduta che verrà utilizzata e che consisterà nella proposizione da parte dell'Ufficio al Presidente, per l'approvazione del Consiglio, delle archiviazioni delle istanze per inammissibilità e/o improcedibilità nonché l'archiviazione di quelle istanze ove non sia necessaria una specifica istruttoria, laddove esista un consolidato e univoco orientamento dell'Autorità o della giurisprudenza, condiviso dall'Autorità medesima.
Tutte le archiviazioni sono comunicate ai soggetti istanti, dopo l'approvazione da parte del Consiglio.
Al nuovo Regolamento è allegato il modulo che deve essere utilizzato per la presentazione dell'istanza di parere per la soluzione delle controversie e che deve essere indirizzato all'indirizzo pec protocollo@pec.anticorruzione.it
A cura di arch. Paolo Oreto -
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa