Norme Tecniche Costruzioni (NTC): a che punto siamo?

05/06/2015

7.645 volte
Norme Tecniche Costruzioni (NTC): a che punto siamo?
Dopo un processo di revisione lungo e burrascoso, l'approvazione in seno al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLP) delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) (in data 14 novembre 2014), benché molti contenuti siano stati criticati negativamente, aveva lasciato intendere tempi di definizione veloci. C'era parlava di gennaio 2015, chi marzo e chi, invece, aveva rilevato molte falle nella bozza, prevedendo tempi molto più lunghi.

Arrivati a giugno 2015 (7 mesi dopo l'approvazione del CSLP), a che punto siamo arrivati?
Per poter capire le tempistiche è necessario fare un breve raffronto con il processo di approvazione delle NTC attualmente in vigore (D.M. 14 gennaio 2008).
Le attuali NTC ha ricevuto il parere positivo del CSLP con il voto n. 74 del 27/07/2007. A questo sono seguiti i pareri del Dipartimento della Protezione Civile con nota prot. n. DPC/CG/75468 del 12/12/2007, e del Ministero dell'Interno con nota prot. n. 30-18/A-4-bis del 18/12/2007. Infine, è arrivato l'OK della Conferenza Unificata nella seduta del 20/12/2007. La norma è stata, infine, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 29 del 04/02/2008.

Dunque, dal parere positivo del CSLP alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sono trascorsi complessivamente 192 giorni (sei mesi e mezzo circa).
C'e da dire, inoltre, che le NTC del 2008 hanno raggruppato per la prima volta in un unico testo i criteri di verifica della sicurezza per tutte le tecnologie costruttive (stabilità dei terreni, muratura, cemento armato, legno, acciaio) unificando criteri di valutazione, livelli di sicurezza, modalità di progettazione, certificazione dei materiali, collaudi, norme per gli edifici esistenti; oltre ad aver previsto l'obbligatorietà delle verifica sismica per tutto il territorio nazionale e l'obbligo dei calcoli strutturali col metodo agli Stati Limite, basato sugli Eurocodici.

Tornando alle nuove NTC, sono già trascorsi 203 giorni (quasi 7 mesi) e ciò di cui siamo certi è che non è arrivato ancora il parere del Dipartimento della Protezione Civile, che dovrebbe arrivare non prima del mese di luglio. Non si sa nulla del parere del Ministero dell'Interno. Mentre la Conferenza Unificata avvierà i suoi lavori solo dopo l'esito dei lavori della Protezione Civile e degli Interni.

Si prevedono, dunque, tempi ancora molto lunghi. Intanto, puoi scaricare dai file allegati la bozza esitata dal CSLP.

A cura di Gianluca Oreto
   
© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa