Opere pubbliche: aiuti ai Comuni della Sardegna per portare a termine le opere incompiute

07/07/2015

2.062 volte
La Regione interverrà nelle prossime settimane per aiutare i Comuni a concludere l'iter delle opere, undici delle quali risultano comunque già realizzate e fruibili. Nell'elenco delle opere pubbliche incompiute pubblicato dal Ministero delle infrastrutture non vi è alcuna delle grandi opere in cui la Sardegna è attualmente impegnata con risorse proprie, né sul versante delle strade, né su quello delle dighe, né su quello dell'idrico e del fognario, nelle quali si erano comunque accumulati sensibili ritardi". Lo dice l'assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda.

"L'elenco colloca la Sardegna al terzo posto, con 69 opere non ultimate. Gli elenchi e le statistiche sono sempre utili strumenti di conoscenza e programmazione: nel caso specifico - spiega il titolare dei Lavori Pubblici - si ha a che fare con grandi numeri per piccole opere, prevalentemente delegate ai Comuni o all'Enas (che ha gli importi maggiori) o ai Consorzi di Bonifica. I ritardi, che la Regione cercherà di recuperare aiutando i Comuni in difficoltà sono dovuti al peso dei vincoli del patto di stabilità, alla crisi economica che in Sardegna più che altrove ha costretto moltissime imprese alla chiusura e alla difficoltà di gestire le non facili normative sugli appalti. Interverremo rapidamente - conclude Maninchedda - per imprimere un'accelerata ai lavori e garantire la chiusura dei lavori in tempi certi".

a cura di www.regione.sardegna.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa