ANAC: nuovo modulo informatico per i pareri di precontenzioso

16/10/2015

2.465 volte

Da ieri l’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha sostituito il modulo per la presentazione delle istanze di parere per la soluzione delle controversie, pubblicato con il Regolamento del 2 settembre 2014.
Il nuovo modulo informatico, dovrà essere compilato e trasmesso, unitamente agli allegati richiesti, attraverso un'unica comunicazione PEC indirizzata alla casella di posta elettronica protocollo@pec.anticorruzione.it.

Il modulo dovrà essere inviato esclusivamente in originale digitale e sottoscritto con firma digitale da parte dell'istante. Anche gli allegati, comprese le memorie, dovranno essere presentati in formato digitale. Non potranno essere accettate istanze e/o allegati in forma scansionata o comunque trasmessi senza rispettare i requisiti minimi sopra richiamati.
Il modulo informatico dal 15 ottobre 2015 è l’unico mezzo per la presentazione di istanza di parere per la soluzione delle controversie di cui all’art. 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 del 2 settembre 2014.

Ricordo che sulla Gazzetta Ufficiale n. 147 del 27 giugno 2015 è stato pubblicato il Regolamento ANAC recante "Regolamento sull'esercizio della funzione di componimento delle controversie di cui all'articolo 6, comma 7, lettera n) del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163".
Si tratta delle controversie insorte durante lo svolgimento delle procedure di gara per le quali l'Autorità può formulare una ipotesi di soluzione. Il nuovo Regolamento è stato predisposto in riferimento alle modifiche introdotte nel Codice dei contratti dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 e sostituisce il precedente Regolamento del 2 settembre 2014.
 

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa