Appello delle imprese e delle organizzazioni italiane della green economy per un efficace accordo internazionale sul clima

26/11/2015

1.886 volte
A pochi giorni dall'inizio della XXI Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, il GSE ha comunicato la propria adesione all'Appello per il clima predisposto dal Consiglio nazionale della green economy nella assemblea plenaria del 15 ottobre 2015 a seguito di un ampio processo di consultazione svolto nell'ambito degli Stati generali della green economy 2015 e con il contributo di numerosi esperti e di rappresentanti di organizzazioni e di imprese italiane.

Il documento, proposto da imprese e organizzazioni operanti nella green economy, vuole stimolare i governi dei Paesi partecipanti alla realizzazione di un accordo globale, vincolante, a favore della sostenibilità ambientale ed è aperto alla sottoscrizione delle imprese fino al 25 novembre. Poi sarà consegnato al Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.

L'appello consta di 7 punti chiave:
  1. promuovere un efficace accordo internazionale e attuare significative misure nazionali di mitigazione e di adattamento;
  2. adottare target legalmente vincolanti, in linea con l'obiettivo dei 2°C, basati su criteri di equità;
  3. varare una riforma della fiscalità ecologica, introducendo una carbon tax ed eliminando i sussidi dannosi per l'ambiente;
  4. sfruttare l'enorme potenziale di efficienza energetica in tutti i settori: edifici, trasporti, agricoltura, industria e servizi;
  5. accelerare l'uscita dalle fonti fossili e la crescita delle energie rinnovabili;
  6. promuovere modelli di gestione del suolo più sostenibili, puntando su un ruolo attivo dell'agricoltura per la mitigazione e l'adattamento al cambiamento climatico;
  7. puntare sull'eco-innovazione e sull'economia circolare, fattori chiave della transizione.

Sottoscrivendo questo appello, l'impegno è volto:
  • come organizzazioni, a sostenere e attivare specifiche iniziative in favore del clima, promuovendo l'informazione e rafforzando la sensibilità dei nostri associati e dell'opinione pubblica;
  • come imprese, a contribuire all'obiettivo di limitare l'aumento della temperatura globale al di sotto dei 2°C riducendo le nostre emissioni di CO2 e rendendo pubblico tale impegno.

Per aderire all'appello è necessario contattare la Segreteria organizzativa del Consiglio nazionale della green economy, presso la Fondazione per lo sviluppo sostenibile - Dr.ssa Delia Milioni statigenerali@susdef.it - Tel. 06.90212680.

A cura di Redazione LavoriPubblici
     
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa