Sicurezza, l'amministratore di condominio scende in prima linea

"Quello a cui teniamo maggiormente è dare un supporto concreto e tutta l'assistenza necessaria alle sedi provinciali nell'ottica di sostenere quei piccoli n...

03/11/2016
Sicurezza, l'amministratore di condominio scende in prima linea

"Quello a cui teniamo maggiormente è dare un supporto concreto e tutta l'assistenza necessaria alle sedi provinciali nell'ottica di sostenere quei piccoli nuclei che hanno la volontà e la determinazione di crescere". Questo il commento di Francesco Burrelli, presidente Anaci (Associazione nazionale amministratori di condominio) in apertura del convegno "L'amministratore di condominio nella morsa della responsabilità: sicurezza e rendiconto" organizzato nei giorni scorsi ad Ascoli Piceno dalla sede provinciale della stessa Anaci.

Un momento di confronto aperto, quello che si è svolto, non solo tra gli iscritti, ma anche con le istituzioni e la cittadinanza nel segno della consapevolezza delle normative da applicare, anche alla luce del recente sisma che ha colpito le Marche e la stessa Ascoli. Si è aperto pertanto un dialogo proficuo con una delle città che ha vissuto il terremoto sulla propria pelle. "Non siamo presenti esclusivamente al nord del Paese o nelle aree metropolitane - ha ribadito Burrelli - perché è nei piccoli centri, nei luoghi a rischio sismico e nelle città storiche come questa che c'è molto bisogno di assistenza e di sostegno". Del resto è forte e solido il filo che annoda il legame tra Ascoli e Anaci che, essendo già stata in più occasioni in questo territorio, è ormai, quasi, di casa.

Formazione, condivisione e sviluppo sono stati, inoltre, gli assi portanti del programma dell'evento che ha visto la partecipazione, tra gli altri, dei vertici della stessa Anaci. In primis, il direttore del Centro Studi dell'Associazione, Vincenzo Tortorici, poi il segretario nazionale Andrea Finizio, il tesoriere nazionale, Giuseppe Merello, nonché il componente di giunta Marco Pierotti.

A completare il quadro dei lavori le eco certificazioni, le valutazioni di rischio, il rendiconto e gli aspetti giuridici legati alla sicurezza in condominio per tracciare uno scenario completo ed esaustivo a disposizione dei professionisti più esperti e preparati. Perché è da territori, come questo di Ascoli Piceno, che possono partire le piccole grandi innovazioni del Paese.

A cura di Ufficio Stampa Anaci

© Riproduzione riservata