Terremoto centro-Italia: Sulla Gazzetta ufficiale l’Ordinanza n. 427

Sulla Gazzetta ufficiale n. 303 del 29 dicembre 2017 è stata pubblicata l’Ordinanza n. 427 del 20 dicembre 2017 del Capo del Dipartimento della Protezione...

30/12/2016
2.468 volte
Terremoto centro-Italia: Sulla Gazzetta ufficiale l’Ordinanza n. 427

Sulla Gazzetta ufficiale n. 303 del 29 dicembre 2017 è stata pubblicata l’Ordinanza n. 427 del 20 dicembre 2017 del Capo del Dipartimento della Protezione civile recante “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo”.

Con la nuova ordinanza, costituita da 2 articoli, è stabilito che al fine di garantire il mantenimento della piena operatività del Dipartimento della protezione civile, è autorizzata la proroga, in deroga alla normativa vigente e fino alla scadenza dello stato di emergenza dei contratti di carattere intellettuale in materie tecnico-specialistiche relativi al personale direttamente impegnato nella gestione delle attività conseguenti agli eventi sismici in essere alla data dell'11 novembre 2016, nonché gli incarichi conferiti, fino al 31 dicembre 2016, a consulenti ed esperti.

Le stesse disposizioni relative alla proroga sono applicate, anche:

  • ai contratti a tempo determinato, purché nel rispetto del limite massimo imposto dalle disposizioni UE, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa ed ai contratti di carattere intellettuale in materie tecnico-specialistiche sorti e stipulati rispettivamente con gli Istituti zooprofilattici sperimentali del Lazio e della Toscana, dell'Umbria e delle Marche e dell'Abruzzo e del Molise;
  • ai contratti a tempo determinato stipulati dalla Regione Abruzzo, purché nel rispetto del limite massimo imposto dalle disposizioni UE, per il personale direttamente impegnato nella gestione delle attività conseguenti agli eventi sismici, anche in deroga ai vincoli di contenimento delle spese in materia di impiego pubblico.

All’articolo 2 della stessa ordinanza, in relazione alle particolari condizioni di prolungato e gravoso impegno della struttura dipartimentale in ragione delle maggiori esigenze connesse al contesto emergenziale, i termini previsti per gli adempimenti di cui al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018 e al Piano triennale per la trasparenza e integrità 2016-2018 in scadenza durante la vigenza dello stato di emergenza dichiarato il 25 agosto 2016, sono rinviati, per il Dipartimento della protezione civile, al trentesimo giorno successivo al termine del medesimo stato di emergenza.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata