Banda ultralarga: la Regione Lazio in prima fila al fianco dei comuni

18/01/2018

903 volte

La Regione Lazio in prima fila al fianco dei Comuni sulla banda ultralarga: il Piano, frutto di un intenso lavoro svolto insieme al Mise e a Infratel, intende perseguire gli obiettivi stabiliti al livello nazionale dal Governo.

186 milioni sul piano banda ultralarga. La Regione ha puntato con grande decisione su questa priorità, investendo in totale 161 milioni di euro di fondi europei sulla banda ultralarga, cifra che ha portato il Lazio tra le regioni italiane più virtuose su questo obiettivo strategico. Il tutto nell’ottica di rendere sempre più connessa e forte la comunità. Un passo avanti che può generare sviluppo e lavoro nella sfida globale.

Già coperti 23 Comuni. In corso lavori su altri 9 Comuni. Con le risorse del vecchio ciclo di programmazione (25 milioni di euro) abbiamo già realizzato due interventi, in particolare: già coperti 23 Comuni, in corso lavori su ulteriori 9 Comuni. Entro il 2020 sarà completata l’infrastrutturazione di tutto il territorio regionale.

Grazie alla collaborazione tra amministrazioni e privati verrà connesso l’85%del territorio a 100 megabit per secondo e il restante 15% a 30 megabit per secondo. Per realizzare in tempi rapidi questa importantissima infrastruttura per la crescita digitale, occorre ora che i Comuni e tutte le amministrazioni coinvolte cooperino per ridurre al massimo i tempi amministrativi, a partire dal rilascio delle autorizzazioni comunali per i lavori.

A cura di Ufficio Stampa Regione Lazio

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa