Efficienza energetica e fonti rinnovabili: l'Umbria apre i termini per presentare le domande di contributo

04/01/2018

1.348 volte

Aperti i termini per la presentazione delle domande di contributo relative agli investimenti per l'efficienza energetica da parte delle imprese.

È stata pubblicata, infatti, sul S.O. n. 4 al Bollettino Ufficiale della Regione Umbria 27 dicembre 2017, n. 56 la Determinazione Dirigenziale 18 dicembre 2017, n. 13777 recante "Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile - Avviso 2017".

La Determinazione contiene l'avviso per la presentazione delle domande di contributo per interventi di cui al POR FESR 2014-2020 Asse IV Azione 4.1.1 “Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile – Avviso 2017”. A darne notizia è stato il vicepresidente della Giunta regionale e assessore allo Sviluppo Economico, Fabio Paparelli, precisando che l'avviso pubblico è stato emanato in coerenza con la strategia "Europa 2020", nell'ambito del Programma operativo regionale Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) 2014-2020 dell'Umbria in attuazione dell'azione Azione 4.1.1 che prevede il sostegno alle imprese che realizzano investimenti volti al risparmio energetico ed utili alle riduzioni delle emissioni climalteranti.

"L'avviso - spiega l'assessore Paparelli - è stato pubblicato il 27 dicembre e prevede la compilazione delle domande a partire dalle ore 10 del 16 gennaio 2018 e fino alle ore 12 del 7 febbraio 2018, mentre l'invio delle domande di ammissione potrà essere effettuato a partire dalle ore 10 del 24 gennaio 2018 e fino alle ore 12 del 7 febbraio 2018. Lo strumento è finalizzato, in particolare, ad incentivare gli interventi di riduzione dei consumi elettrici e termici attraverso l'utilizzo di tecnologie a basso consumo e ad alta efficienza e l'autoproduzione di energia da fonti rinnovabili ed è rivolto alle piccole, medie e grandi imprese extra-agricole. La dotazione finanziaria dell'avviso è di 1 milione e mezzo di euro".

I contributi sono assegnati con una percentuale che va dal 30% per la grande impresa al 50% per la piccola impresa.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa