Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale la legge di bilancio 2018: I Principali provvedimenti

02/01/2018

15.501 volte

Sul supplemento ordinario n. 62 alla Gazzetta ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017 è stata pubblicata la legge 27 dicembre 2017, n. 205 recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020”. Riassumiamo, qui di seguito, i principali provvedimenti.

Abolizione degli studi di settore (comma 931) – A pochi giorni dall’approvazione dei primi 70 Indicatori sintetici di affidabilità fiscale (Isa) che avrebbero dovuto prendere il posto degli studi di settore dal 2018 – con i comma 931 della legge finanziaria 208 è disposto che gli stessi si applicano a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2018, ossia dall'anno 2019, e non più dal periodo d'imposta 2017. Restano, quindi, in atto in vigore gli studi di settore.

Accademia dei Lincei (Comma 328) - Confermato il regime di esenzione fiscale.

Agevolazioni a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 (Commi 735-738, 745) - Prorogato al 31 maggio 2018 il termine a decorrere dal quale i soggetti diversi da imprenditori, lavoratori autonomi e agricoltori potranno versare, con un massimo di 24 rate mensili (in luogo delle precedenti 9) i tributi in precedenza sospesi. Prorogata al 2018 l’esenzione, ai fini delle imposte sui redditi (Irpef, Ires), dei redditi da fabbricati inagibili situati nei territori terremotati. Le agevolazioni previste per la Zfu istituita nei territori terremotati spettano anche a chi, nel periodo dal 1° novembre 2016 al 28 febbraio 2017, ha subìto una riduzione del fatturato almeno pari al 25% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Agevolazione per acquisti di prodotti di plastiche provenienti da raccolta differenziata (Commi 96-99) - Per il 2018, 2019 e 2020, credito d’imposta del 36% fino a un importo massimo annuale di 20mila euro per ciascun beneficiario.

Agevolazioni per i territori colpiti dal terremoto del 20 e 29 maggio 2012 (Commi 719-724) - Prorogate fino al 31 dicembre 2019 le agevolazioni per la Zfu istituita nei comuni terremotati; prorogato fino al 31 dicembre 2018 il termine ultimo entro il quale i fabbricati dichiarati inagibili sono esenti dall’applicazione dell’Imu.

Agevolazioni per la vendita di libri al dettaglio (art. 319-321) - Credito d’imposta parametrato agli importi pagati a titolo di Imu, Tasi e Tari con riferimento ai locali dove si svolge l’attività, nonché alle eventuali spese di locazione.

Agevolazione per le spese di consulenza relative alla quotazione delle Pmi (Commi 89-92) - Credito d’imposta del 50% (fino a un importo massimo di 500mila euro) dei costi sostenuti (fino al 31 dicembre 2020) per la consulenza finalizzata all’ammissione alla quotazione su mercati regolamentati o sistemi multilaterali di negoziazione europei.

Agevolazioni fiscali per studenti con disturbo specifico di apprendimento (Dsa) (Commi 665-667) - Detrazione del 19% per le spese sostenute a favore di minori o di maggiorenni, con diagnosi di Dsa, fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado.

Ammodernamento degli impianti di calcio (Comma 352) - Credito d’imposta del 12% per gli interventi di ristrutturazione degli impianti, sino a un massimo di 25mila euro (per società di serie B, Lega Pro e Lnd).

Antincendio attività ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto (Comma 1122) -  Nella lettera i) del comma 1132 della Finanziaria è precisato che le attività ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell’interno 9 aprile 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 26 aprile 1994, ed in possesso dei requisiti per l’ammissione al piano straordinario di adeguamento antincendio, approvato con decreto del Ministro dell’interno 16 marzo 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 30 marzo 2012, completano l’adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi entro il 30 giugno 2019, previa presentazione, al Comando provinciale dei Vigili del fuoco entro il 1º dicembre 2018 della SCIA parziale, attestante il rispetto di almeno quattro delle seguenti prescrizioni, come disciplinate dalle specifiche regole tecniche: resistenza al fuoco delle strutture; reazione al fuoco dei materiali; compartimentazioni; corridoi; scale; ascensori e montacarichi; impianti idrici antincendio; vie d’uscita ad uso esclusivo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali; vie d’uscita ad uso promiscuo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali; locali adibiti a deposito.

Benefici per l’attività di apicoltura in aree montane (Comma 511) - I proventi dell’apicoltura condotta da apicoltori con meno di 20 alveari e ricadenti nei comuni montani non concorrono alla formazione della base imponibile ai fini Irpef.

Bonus 80 euro (Comma 132) - Aumento della soglia reddituale prevista per l’accesso all’agevolazione: si passa da 24mila a 24.600 euro.

Bonus abbonamenti trasporto pubblico (Comma 28) - È reintrodotta la detrazione del 19% per le spese, fino a un massimo di 250 euro, sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale; le somme rimborsate o sostenute dal datore di lavoro per l’acquisto dei titoli di viaggio per il trasporto pubblico locale del dipendente e dei familiari non concorrono a formare reddito di lavoro.

Bonus mobili ed elettrodomestici (Comma 3) - Con la modifica del comma 2 all’articolo 16 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, viene prorogata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ ovvero A per i forni (la detrazione spetta solo in riferimento agli interventi di ristrutturazione iniziati a decorrere dal 1° gennaio 2017).

Bonus verde (Commi 12- 15) - È confermata anche per il 2018 la detrazione del 36% per le spese sostenute (nel limite massimo di 5mila euro) per gli interventi di “sistemazione a verde”.

Canone tv per il 2018 (Comma 1147) - Confermata riduzione a 90 euro.

Cedolare secca (Comma 16) - È stata prorogata ma non estesa ai negozi la cedolare secca al 10% per i contratti a canone concordato.

Cedolare secca ridotta per alloggi a canone concordato (Comma 16) - Prorogata per altri due anni (2018 e 2019) la cedolare secca con aliquota al 10% per i contratti a canone concordato.

Cessione della detrazione (Comma 3) - Con la modifica del comma 2-ter all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, viene estesa la possibilità di cessione del credito corrispondente alla detrazione anche alle ipotesi di interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari.

Clausole di salvaguardia (Comma 2) - Sono bloccati gli aumenti delle aliquote Iva per il 2018 e delle accise per il 2019 e sono rimodulati gli aumenti Iva per il 2019, invariati gli aumenti Iva e accise per gli anni successivi.

Contenzioso tributario in Cassazione (Commi 961-981) - Nomina di 50 giudici ausiliari.

Credito di imposta per il Sud (Comma 892) - Incremento delle risorse (200 milioni per il 2018 e di 100 milioni per il 2019) destinate al finanziamento del credito di imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive nelle regioni del Mezzogiorno.

Copie assegni in forma elettronica (Comma 996) - Le copie degli assegni in forma elettronica (e la relativa documentazione) sono esenti dall’imposta di bollo.

Credito d’imposta per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo (Comma 643) - Esteso al 2018 il contributo una tantum pari al 65% del prezzo finale, per un massimo di 2.500 euro.

Credito d’imposta per le imprese culturali e creative (Commi 57-60) - Riconosciuto a favore delle imprese culturali e creative un credito d’imposta nella misura del 30% dei costi sostenuti per attività di sviluppo, produzione e promozione di prodotti e servizi culturali.

Credito d’imposta per le spese di formazione nel settore delle tecnologie 4.0 (Commi 45-56) -Per il 2018 si introduce un credito d’imposta del 40% (fino a un importo massimo annuale di 300mila euro per ciascun beneficiario) per le spese di formazione nel settore delle tecnologie del personale dipendente.

Credito d’imposta riqualificazioni stabilimenti termali (Commi 16-17) - Il credito d’imposta per la riqualificazione delle strutture alberghiere viene esteso anche alle strutture che prestano cure termali.

Deducibilità Irap lavoratori stagionali (Comma 116) - Per il 2018, ai fini Irap è ammessa la deduzione integrale (in luogo del 70%) del costo dei lavoratori stagionali.

Detrazione canoni di locazione studenti universitari fuori sede (Commi 23- 24) - All’articolo 15, comma 1 al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, con la modifica della lettera i-sexies) e con l’inserimento della lettera i-sexies.01), per il 2017 e il 2018 il requisito della distanza si intende rispettato anche all’interno della stessa provincia ed è ridotto a 50 km per gli studenti residenti in zone montane o disagiate.

Detrazione risparmio energetico (Comma 3) - Con la modifica del comma 1 all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90 è prorogata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione del 65%.

Detrazione risparmio energetico (Comma 3) - Con l’inserimento alla fine dei commi 1 e 2 dell’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, di alcuni periodi, la detrazione è ridotta al 50% per le spese relative all’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (la detrazione non spetta se si installano caldaie con efficienza inferiore alla classe A) mentre resta al 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII, o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

Detrazione risparmio energetico biomasse combustibili (Comma 3) - Con la sostituzione del comma 2-bis dell’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, la detrazione del 50% per le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30mila euro.

Detrazione risparmio energetico microgeneratori (Comma 3) - Con l’inserimento della lettera b-bis al comma 2 dell’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, viene attivato un nuovo tipo di spesa agevolabile con detrazione al 65% relativo all’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, fino a un valore massimo della detrazione di 100mila euro.

Detrazione rischio sismico e risparmio energetico parti condominiali  (Comma 3) - Con l’inserimento del comma 4-quater.1 all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, per le spese relative agli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3, finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, spetta una detrazione maggiorata dell’80%, se gli interventi determinano il passaggio a una classe di rischio inferiore, o dell’85% se gli interventi determinano il passaggio a due classi di rischio inferiori.

Detrazione risparmio energetico IACP (Comma 3) - Con la sostituzione del comma 2-septies all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, gli Istituti autonomi per le case popolari (Iacp) possono beneficiare di tutte le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica.

Disciplina fiscale dell’attività di enoturismo (Commi 502-505) - Applicazione del regime agevolato previsto per l’agriturismo.

Disciplina fiscale della Rita (Commi 168-169) - Introdotto uno specifico trattamento tributario della rendita integrativa temporanea anticipata.

Fatturazione elettronica (Commi 909, 915-917, 928) - Dal 1° gennaio 2019, obbligo della fatturazione elettronica tra privati ed eliminazione dello spesometro.

Fatture elettroniche per il tax free shopping (Comma 1088) - Posticipata al 1° settembre 2018 la decorrenza della norma che prevede l’emissione elettronica delle fatture per gli acquisti di beni del valore complessivo, al lordo dell’Iva, superiore a 155 euro destinati all’uso personale o familiare, da trasportarsi nei bagagli personali fuori del territorio doganale dell’Unione europea.

Fondo garanzie (Comma 3) - Con l’inserimento del comma 3-quater all’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, nell’ambito del Fondo nazionale per l’efficienza energetica è istituita una sezione dedicata al rilascio di garanzie su operazioni di finanziamento di interventi di riqualificazione energetica, con una dotazione di 50 milioni di euro.

Franchigijavascript:void('Nero')a per i compensi da attività musicali e attività sportive dilettantistiche (Comma 367) - Elevata da 7.500 a 10mila euro.

Gruppo Iva (Commi 984-985) - Modificata la disciplina delle operazioni infragruppo.

Imposta di registro (Comma 87) - Per stabilire la tassazione da applicare all’atto presentato per la registrazione non vanno considerati elementi interpretativi esterni all’atto o contenuti in altri negozi giuridici collegati.

Imposta sulle assicurazioni (Commi 991-992) - Posticipata da maggio a novembre la scadenza per versare l’acconto dell’imposta sulle assicurazioni. La misura dell’acconto è elevata al 58% per il 2018, al 59% per il 2019 e al 74% per gli anni successivi.

Incentivi per l'energia da biomassa, biogas e bioliquidi sostenibili (comma 588) - Si interviene sui benefici a favore delle fonti rinnovabili di cui ai commi 149 e 151 della legge di stabilità 2016 prorogando dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2018 il termine entro il quale gli esercenti di impianti alimentati da biomasse, biogas e bioliquidi sostenibili cessano di beneficiare dei precedenti incentivi sull’energia prodotta. Per i suddetti esercenti, è riconosciuto il diritto a fruire degli incentivi di cui ai commi 149-151 per i cinque anni dal rientro in esercizio degli impianti, anziché fino al 31 dicembre 2021.

Interessi passivi (Commi 994-995) - I dividendi provenienti da società controllate estere sono esclusi dal risultato operativo lordo (Rol), utilizzato per il calcolo del limite di deducibilità degli interessi passivi.

Iri (Comma 1063) - La disciplina dell’imposta sul reddito d’impresa si applica a decorrere dal 1° gennaio 2018.

Iva agevolata carne (Comma 506) - Innalzamento percentuali di compensazione applicabili agli animali vivi della specie bovina e suina.

Iva società sportive dilettantistiche (Comma 357) - Aliquota Iva ridotta del 10% per i servizi di carattere sportivo resi nei confronti di chi pratica l’attività sportiva a titolo occasionale o continuativo in impianti gestiti da tali società.

Iva su interventi di recupero del patrimonio edilizio (Comma 19) - È inserita una norma di interpretazione autentica con cui è precisato che ai fini dell’aliquota Iva del 10%, la determinazione del valore dei “beni significativi” deve essere effettuata sulla base dell’autonomia funzionale delle parti staccate rispetto al manufatto principale.

Iva sugli spettacoli teatrali(Comma 340) - Estensione dell’aliquota ridotta del 10% agli spettacoli teatrali di qualsiasi tipo, anche nei casi in cui le relative prestazioni siano condotte da intermediari.

Limite di reddito complessivo figli a carico (Commi 252-253) - A partire dal 1° gennaio 2019, per i figli di età non superiore a 24 anni, il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico è elevato a 4mila euro.

Modalità di commisurazione Tari (Commi 38) - È prorogata al 2018 della modalità di commisurazione della Tari da parte dei comuni sulla base di un criterio medio-ordinario.

Pagamenti delle pubbliche amministrazioni (Commi 986-989) - Dal 1° marzo 2018 si riduce da 10mila a 5mila euro la soglia oltre la quale le PA, prima di effettuare pagamenti a qualunque titolo, devono verificare se il beneficiario ha debiti tributari.

Pir e società immobiliari (Comma 80) - Nel novero delle imprese nelle quali è possibile effettuare investimenti fiscalmente agevolati attraverso i piani individuali di risparmio sono incluse anche quelle che svolgono un’attività immobiliare.

Plusvalenze derivanti da vendita di azioni in sostituzione di premi di produttività (Comma 161) - Applicazione aliquota del 26% sulla differenza tra il prezzo di vendita e l’importo delle somme (premi di risultato) oggetto della sostituzione con le azioni.

Previdenza complementare dipendenti pubblici (Comma 156) - Esteso ai dipendenti pubblici il regime tributario previsto per i lavoratori dipendenti privati.

Progetti di efficienza energetica di grandi dimensioni (Comma 1132) -  Con la modifica introdotta all'articolo 14, comma 11 del D.Lgs. n. 102/2014 è stata introdotta una proroga concernente gli incentivi di cui allo stesso articolo 14, comma 11 del D.Lgs. n. 102/2014, per i progetti di efficienza energetica di grandi dimensioni, non inferiori a 35.000 TEP/anno, il cui periodo di riconoscimento dei certificati bianchi è terminato entro il 2014. La durata degli incentivi è ora prorogata al 31 dicembre 2018 (rispetto al 31 dicembre 2017), purché i progetti stessi siano concretamente avviati entro il 31 dicembre 2018 (rispetto al 31 dicembre 2017).

Promozione del welfare di comunità (Comma 201) - A favore delle fondazioni bancarie che finanziano progetti destinati alla promozione del welfare di comunità è riconosciuto un contributo, sotto forma di credito d’imposta pari al 65%.

Proroga del blocco aumenti aliquote tributi regionali e locali (Comma 37) - Anche per il 2018 viene confermato del blocco degli aumenti delle aliquote dei tributi regionali e locali (tranne che per i comuni nati a seguito di fusione); i Comuni possono confermare la stessa maggiorazione Tasi già prevista per il 2016 e il 2017.

Redditi di capitale e redditi diversi derivanti da partecipazioni qualificate (Commi 999- 1006) - Applicazione ritenuta a titolo d’imposta del 26%.

Regime fiscale degli atti di trasformazione del territorio (Comma 88) - Applicazione dell’imposta di registro in misura fissa ed esenzione dalle imposte ipotecarie e catastali.

Regime fiscale dei premi per polizze assicurative sulle calamità naturali (Commi 768-770) - Dal 1° gennaio 2018, detrazione del 19% ed esenzione dall’imposta sulle assicurazioni.

Riallineamento valori contabili operazioni su partecipate estere (Commi 81-83) - L’ambito applicativo dell’affrancamento fiscale dei maggiori valori delle partecipazioni di controllo viene esteso anche alle operazioni su partecipate estere, ovvero riferite a partecipazioni di controllo in società residenti e non residenti, anche prive di stabile organizzazione in Italia.

Rivalutazione terreni e partecipazioni (Commi 997-998) - Rivalutabili, entro il prossimo 30 giugno, quote e terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2018.

Sistri, nuovo rinvio al 31 dicembre 2018 e semplificazioni (Commi 1134-1135)  I commi 1134 e 1135 sono volti, rispettivamente, a prorogare di un anno, ossia fino al 31 dicembre 2018 il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) e non si applicano le sanzioni relative al sistema medesimo, nonché il termine finale di efficacia del contratto con l’attuale concessionaria del SISTRI, e a introdurre l’art. 194-bis nel cd. Codice dell’Ambiente (D.Lgs. 152/06) finalizzato all’introduzione di norme volte alla semplificazione del procedimento di tracciabilità dei rifiuti e al recupero dei contributi dovuti in materia di SISTRI.

Società di intermediazione mobiliare (Commi 84-86) - Le società di intermediazione mobiliare (Sim) sono escluse dall’applicazione dell’addizionale Ires del 3,5%.

Società sportive dilettantistiche (Comma 355) - Ires ridotta alla metà per le società sportive dilettantistiche lucrative riconosciute dal Coni.

Sospensione dei versamenti tributari per i soggetti colpiti dall’alluvione di Livorno (Comma 756) - La sospensione si applica anche ai contribuenti che hanno presentato autocertificazione del danno subito.

Sospensione deleghe di pagamento (Comma 990) - L’Agenzia delle entrate può sospendere, fino a trenta giorni, l’esecuzione delle deleghe di pagamento contenenti compensazioni che presentano profili di rischio.

Sport bonus (Commi 363-366) - Credito d’imposta del 50% delle erogazioni liberali in denaro fino a 40mila euro effettuate nel 2018 da imprese per interventi di restauro o ristrutturazione di impianti sportivi pubblici.

Super e iper ammortamento (Commi 29-32) - Sono prorogate per l'anno 2018 le misure di superammortamento e di iperammortamento, che consentono alle imprese ed ai professionisti di maggiorare le quote di ammortamento dei beni strumentali, a fronte di nuovi investimenti effettuati.

Tassazione delle scommesse sulle corse dei cavalli (Commi 1051-1058) - Modificato il regime impositivo relativo alle scommesse sulle corse dei cavalli.

Tassazione proventi da peer to peer lending (Commi 43-45) - Previste agevolazioni fiscali a favore dei soggetti operanti nel settore del FinTech (tecnologia digitale applicata ai servizi finanziari).

Tassazione degli utili provenienti da Stati o territori a regime fiscale privilegiato (Commi 1007-1009) - Modificata in più punti la tassazione degli utili da partecipazione in società residenti in Stati o territori a regime fiscale privilegiato.

Termini scadenze fiscali (Commi 932-934) - Spesometro relativo al secondo trimestre: entro il 30 settembre (in luogo del vigente 16 settembre). Dichiarazioni dei redditi, Irap e 770: 31 ottobre. Dichiarazione a un Caf-dipendenti: 23 luglio.

Violazione degli obblighi di dichiarazione Iva (Comma 935) - In caso di applicazione dell’Iva in misura superiore a quella effettiva, erroneamente assolta dal cedente o prestatore, fermo restando il diritto alla detrazione, il cessionario o il committente è punito con la sanzione amministrativa compresa tra 250 e 10mila euro.

Web tax (Commi 1010-1016) - Istituita l’imposta sulle transazioni digitali, con l’aliquota del 3% sul valore della singola transazione.

 A cura di Redazione LavoriPubblici.it

 

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa