Zone Franche Urbane: richiesta agevolazioni entro il 27 marzo 2018

15/03/2018

1.701 volte

I lavoratori autonomi e le imprese con sede principale o unità locale nelle Zone Franche Urbane dei comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dagli eventi sismici del 2016/2017, possono presentare le richieste per le agevolazioni fiscali fino al 27 marzo 2018.

E’ quanto prevede la circolare 144220 del 5 marzo 2018 del Ministero dello Sviluppo Economico che dà la possibilità ai beneficiari di poter usufruire dell’ esenzione dalle imposte sui redditi, esenzione dall’Irap, esenzione dell’imposta municipale propria, esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

Agevolazioni fiscali e contributive di cui all’articolo 1, comma 745, della legge di bilancio 2018

Soggetti beneficiari
Possono beneficiare delle agevolazioni i seguenti soggetti ubicati nei Comuni di cui all’allegato n. 2 al decreto-legge n. 189 del 2016:
a) le imprese, di qualsiasi dimensione, con riferimento a tutte le tipologie di esenzioni fiscali e contributive di cui all’articolo 46, comma 2, del decreto-legge n. 50 del 2017;
b) i titolari di reddito di lavoro autonomo, con esclusivo riferimento all’esonero di cui all’articolo 46, comma 2, lettera d), del decreto-legge n. 50 del 2017. Sono esclusi dalle agevolazioni i soggetti che hanno già ottenuto le medesime agevolazioni di cui all’articolo 46, comma 2, del decreto-legge n. 50 del 2017.

Agevolazioni contributive di cui all’articolo 1, comma 746, della legge di bilancio 2018

Soggetti beneficiari
Possono beneficiare delle agevolazioni i titolari di imprese familiari o di imprese individuali ubicate nei Comuni di cui agli allegati numeri 1 e 2 del decreto-legge n. 189 del 2016, che:
a) non abbiano già ottenuto le agevolazioni di cui all’articolo 46 del decreto-legge n. 50 del 2017,
ovvero,
b) intendano integrare l’agevolazione già ottenuta ai sensi del richiamato articolo 46 del decreto-legge n. 50 del 2017, alla luce delle novità introdotte dall’articolo 1, comma 746, della legge di bilancio 2018.

In allegato la circolare e gli allegati con i moduli per la presentazione delle istanze e l'elenco dei Comuni di cui all’allegato 1 del decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa