City_Brand&Tourism Landscape: in scadenza il premio internazionale per Progettisti e Professionisti

24/05/2018

1.317 volte
City_Brand&Tourism Landscape: in scadenza il premio internazionale per Progettisti e Professionisti

Si avvicina la scadenza, fissata per l’11 giugno, per partecipare al Premio Internazionale City_Brand&Tourism Landscape promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e da Paysage - Promozione e Sviluppo per l’Architettura del Paesaggio, articolato nelle quattro categorie City Landscape (A), Brand & Landscape (B), City Play (C) e Tourism Landscape (D).

Al Premio possono candidarsi Architetti, Ingegneri, Agronomi, Agrotecnici, Progettisti e Professionisti, Università, Pubbliche Amministrazioni, Enti Pubblici, Associazioni, Fondazioni che riceveranno un riconoscimento per l’originalità, l’innovazione e la qualità dei progetti realizzati.

Va ricordato che l’iniziativa intende attrarre nell’ambito dell’Architettura del Paesaggio, e nei diversi settori nei quali si articola, l’eccellenza della progettazione nazionale e internazionale con l’obiettivo di diffondere buone pratiche capaci di individuare nuove logiche integrate di pianificazione e progettazione del territorio, dove il contesto paesaggistico rappresenta un importante indicatore.

Il “City_Brand&Tourism Landscape Award” verrà consegnato a conclusione del Simposio Internazionale “City-Brand&Tourism Landscape. Il paesaggio come strategia. La qualità del Paesaggio per un’Architettura di Qualità” che si terrà il prossimo 22 giugno alla Triennale di Milano.

Il progetto

Il progetto del paesaggio rappresenta, oggi, l’ultima grande sfida per il mondo dell’Architettura nella sua globalità. Un complesso di azioni che a qualsiasi scala si occupano di stabilire orientamento ed equilibrio secondo sequenze di senso, affrontando non solo le aree pregiate già codificate, ma anche quelle dove il danno urbanistico è più evidente, cercando vocazioni di rigenerazione forse proprio dove la nuova città è più cruda, priva di centralità e di riferimenti né urbana, né rurale né naturale. Si ritorna a pensare il territorio nella sua totalità, con azioni di tutela, manutenzione e valorizzazione, con un atteggiamento di ascolto e di cura che dovrebbe incidere in modo più efficace proprio nella protezione del patrimonio. Paesaggio e progetto sono entità fra loro strettamente correlate e interagenti, che da sempre spontaneamente costituiscono un anello stretto fra tradizione e innovazione, come di fatto è nello spirito della Convenzione Europea”.

Il paesaggio

Il paesaggio non può essere confuso con un territorio o un ambiente: queste due definizioni non sono sinonimi ma rappresentano sistemi diversi. Il paesaggio è un elemento di identità primario per le comunità e il progetto contemporaneo deve ricercarne il principio. Il paesaggio è uno spazio libero e pubblico e quand’anche privato la sua percezione, la sua ricaduta è sempre di carattere collettivo. Il progetto del paesaggio è un “dispositivo” che si pone l’obiettivo di rappresentare la sintesi tra l’aspirazione al progresso e l’espressione delle identità locali che nel paesaggio trovano espressione.

IV edizione del Premio internazionale

Si tratta della quarta edizione di un evento internazionale che nasce con l’obiettivo condiviso di porre in luce una riflessione sul progetto del Paesaggio e che nelle precedenti edizioni ha sviluppato diversi temi quali: Agritecture & Landscape, il paesaggio agricolo in tutte le sue declinazioni progettuali, Brand&Landscape, il paesaggio come strumento per la comunicazione dei valori aziendali, brand e equity, e City&Brand Landscape. Il paesaggio come strategia, un Premio di Architettura Internazionale che risponde alla necessità di individuare nuove logiche integrate di pianificazione e progettazione del territorio, dove il contesto paesaggistico rappresenta un importante indicatore.

IL TEMA

Il progetto del paesaggio rappresenta, oggi, l’ultima grande sfida per il mondo dell’Architettura. Il paesaggio non può essere confuso con un territorio o un ambiente: queste due definizioni non sono sinonimi ma rappresentano sistemi diversi. Il paesaggio è un elemento di identità primario per le comunità e il progetto contemporaneo deve ricercarne il principio. Il paesaggio è uno spazio libero e pubblico e quand’anche privato della sua percezione, le ricadute sono sempre di carattere collettivo. Il progetto del paesaggio è un “dispositivo” che si pone l’obiettivo di rappresentare la sintesi tra l’aspirazione al progresso e l’espressione delle identità locali.

IL PREMIO E IL BANDO

È  stato bandito pertanto il Premio – Concorso “City_Brand&Tourism Landscape Award”, al quale potranno accedere, nelle quattro sezioni, Architetti, Ingegneri, Progettisti e Professionisti, Università, Pubbliche Amministrazioni, Enti Pubblici, Associazioni, Fondazioni, che saranno premiati per l’originalità, l’innovazione e la qualità dei progetti realizzati.

L’evento articolerà quattro temi cardine dell’Architettura del Paesaggio che corrispondono alle sezioni in cui sarà articolato il Premio:

CITY LANDSCAPE per progetti di paesaggio di varia scala realizzati in contesti urbani, riqualificazioni paesaggistiche degli spazi urbani, territori metropolitani di frangia, verde nella città densa, pianificazione urbana e grandi trasformazioni territoriali;

BRAND LANDSCAPE progetti che esprimono il rapporto tra aziende e paesaggio integrato alla tematica relativa ai contesti urbani in cui, fin troppo spesso, il ruolo del paesaggio viene subordinato all’architettura del costruito, di cui ne colma le mancanze riempiendo spazi di risulta e vuoti urbani cui non si riesce a dare una finalità funzionale più precisa.

TOURISM LANDSCAPE novità per l’edizione 2018 è l’introduzione di Tourism Landscape la sezione del Simposio che vuole approfondire come un paesaggio possa essere modellato, nel rispetto del’ambiente e della biodiversità, attraverso una serie di trasformazioni materiali e simboliche per integrare i servizi di accoglienza. Nuovi luoghi dello stare il cui progetto non tralascia accuratezza, design e tecnologia, esempi virtuosi di come la landscape architecture gioca un ruolo fondamentale attraverso un approccio rispettoso amplificato tecnologico di architettura di qualità.

CITY PLAY sezione per il progetto dello spazio dedicato al gioco e allo sport, la riscoperta dei parchi e dello spazio pubblico per tutte le età, aree dedicate alle attività ludiche in tutte le sue declinazioni, aree gioco sia in Italia sia all’estero, micro -città a dimensione di bambino e spazi per la promozione di un invecchiamento attivo.

La conferenza pertanto sarà incentrata sul proporre le esperienze e le competenze di chi, oggi, lavorando sul campo si occupa di integrare il design e la qualità del paesaggio urbano con le sue ricadute economico-sociali e soprattutto ambientali finalizzate al miglioramento della qualità degli ambienti urbanizzati e quindi della qualità della vita.

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa