Concorso Internazionale “City_Brand&Tourism Landscape Award”: proclamati i vincitori

27/06/2018

1.453 volte
Concorso Internazionale “City_Brand&Tourism Landscape Award”: proclamati i vincitori

Proclamati i vincitori - su 120 candidature - del Premio internazionale “City_Brand&Tourism Landscape Award”. Il premio per la categoria City Landscape, dedicata alla riqualificazione paesaggistica degli spazi urbani, è stato assegnato, per la sezione riservata agli architetti e ingegneri, EX AEQUO, al Parco Biblioteca degli Alberi di Milano Porta Nuova progetto di INSIDE OUTSIDE presentato da Emanuele Bortolotti e Paolo Palmulli, e al progetto del bacino su cui si affaccia il Ponte di Tiberio – Parco sull’Acqua e Parco Archeologico a Rimini progettati da Maria Luisa Cipriani; per la sezione riservata agli agronomi, il riconoscimento è andato al progetto del Giardino di Ogni Bene - Ex Convento Degli Agostiniani a Lecce di Gianluca Tramutola, mentre per gli altri professionisti e istituzioni il premio è stato assegnato a Martina Solli con il progetto di tesi: Post-Industrial Landscapes – Nuovi Paesaggi per Bagnoli (NA).

Per la categoria City Landscape dedicata alla riqualificazione paesaggistica dei territori di frangia, il premio per la sezione rivolta agli architetti è andato al Percorso Ciclopedonale Fior Di Loto, Massarosa (LU) a firma di Patrizia Pisaniello; mentre Silvia D’Amato si è aggiudicata il premio con il progetto di tesi di laurea Paesaggio come Infrastruttura un Nuovo Parco per San Mauro e Settimo Torinese (TO).

Per la sezione dedicata ai parchi, giardini, spazi verdi e di connessione nella città densa, il progetto City Garden Kempkensberg in Olanda, a cura di Lodewijk Baljon ha conquistato il primo premio nella sezione architetti, mentre tra gli altri professionisti e istituzioni è spiccato il progetto dedicato al Masterplan e all’Infrastruttura Verde di Pisa.

Nella categoria Brand&Landscape, dedicata a progetti del paesaggio per i luoghi di produzione e per l’industria, Maurizio Varratta ha conquistato la giuria con New Headquarters Prysmian a Milano; Scrigno Lab Outdoor a Santarcangelo di Romagna firmato Filippo Piva si è posizionato al primo posto nella seconda sezione.

Per quanto riguarda le aree gioco, gli spazi ludici e le aree sportive e il loro inserimento nel paesaggio, approfonditi nella categoria City Play, Aspect Studios ha ricevuto il primo premio con il progetto “Ian Potter Childrens Wild Play Garden a Sydney”; nella sezione dedicata agli altri professionisti e alle istituzioni, è invece spiccato il progetto BELLS a Sant Cugat Del Vallés (Spagna) di Sergio Sebastián Franco.

Nella nuova sezione Tourism Landscape il Recupero dell'Isola di Sacca Sessola a firma CZ STUDIO – Paolo Ceccon Laura Zampieri vince per la sezione architetti, mentre il progetto di Intervento di Riqualificazione e Valorizzazione delle Aree Circostanti la Fortezza Bramantesca a Civitavecchia a cura di Giuseppe Solinas spicca nella sezione dedicata agli altri professionisti.

Tra i progetti presentati si sono distinti invece una serie di realizzazioni, alle quali la giuria ha voluto assegnare una menzione speciale: Riqualificazione di Vara De Rey, promenade e centro storico a Ibiza firmato Iñaki Alday Sanz; Attenzione al Paesaggio! Ricomposizioni Paesaggistiche Sul Fiume Adda progettato da Vito Mauro Redaelli; Cascina Bagnolo - San Donato Milanese (Mi) proposto da Giovanni Bua; Constitution Garden a Kwait City disegnato da Sdarch – Trivelli&Associati; progettazione partecipata area gioco inclusiva “Tutti A Bordo!”- Parco Fellini di Rimini nato dalla collaborazione di Fabio Casadei con il Comune di Rimini; Parco Via Regina a Brienno di Lorenzo Noè, Vivood Landscape Hotel a Benimantell (Alicante – Spagna) candidato da Daniel Mayo; ZOOM TORINO realizzato da LINEEVERDI - Chiara Bruno Otella e Stefania Naretto; e Hotel Hilton Capomulini a Acireale a cura di Riccardo Lo Giudice.

È stato inoltre assegnato il premio speciale speciali “PAYSAGE & ASSOVERDE ” FLORICOLTURA PASQUALE GERVASINI, una menzione speciale invece è andata a IL GERMOGLIO.

Fuori concorso, nella Sezione “ICONIC LANDSCAPE” sono stati assegnati dei riconoscimento a progetti significativi e/o esemplari capaci di ispirare e migliorare lo sviluppo del progetto del paesaggio nel futuro. In particolare sono stati premiati Andreas Kipar, Rasmus Astrup, Maurizio Varratta, Comune Di Pisa nella persona del Vicesindaco Ing. Paolo Ghezzi e del Dirigente Arch. Fabio Daole, P’ARCNOUVEAU (Margherita Brianza e Luca Manzocchi), Elger Blitz dello studio CARVE.

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa