Norme Tecniche Costruzioni (NTC 2018): Approvata la Circolare applicativa

30/07/2018

12.479 volte

L’Assemblea generale del Consiglio Superiore dei LLPP ha approvato il 27 luglio 2018 il testo della Circolare Esplicativa con le Istruzioni alle Norme Tecniche per le Costruzioni (in allegato il testo proposto all’Assemblea generale); l’Assemblea ha, anche, delegato il Consiglio a predisporre le ultime modifiche; il testo della Circolare è stato approvato con il voto contrario dei Geologi.

Ricordiamo che l’aggiornamento delle Norme tecniche per le costruzioni di cui al Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti 17 gennaio 2018 è stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 8 alla Gazzetta ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2018 ed è entrato in vigore il 22 marzo 2018. Passerà qualche mese ancora per la pubblicazione della circolare esplicativa che arriverà, comunque, a distanza di circa sei mesi dall’entrata in vigore delle norme tecniche.

Sembra che dopo le necessarie ultime limature del Consiglio superiore, la circolare sarà firmata dal Ministro Danilo Toninelli e sarà pubblicata sulla Gazzetta ufficiale nel mese di settembre.

Sulla Circolare riportiamo di seguito le dichiarazioni a www.lavoripubblici.it dell’Ing. Massimo Sessa, Presidente del Consiglio superiore dei Lavori pubblici:

La Circolare contenente le Istruzioni applicative delle Norme Tecniche per le costruzioni è stata approvata a distanza di pochissimi mesi dalla pubblicazione delle norme stesse. Ovviamente tale risultato è stato possibile con il lavoro di tutto il Consiglio Superiore e con il supporto di alcuni dei maggiori esperti internazionali del mondo accademico e professionale nel nostro Paese, che con il nostro coordinamento hanno messo a disposizione le loro conoscenze ed esperienze. Non appena la circolare sarà pubblicata tutti gli operatori del settore avranno a disposizione un Corpus normativo in ambito sismico considerato all’avanguardia in Europa e nel mondo”.

Effettivamente, con le precedenti Norme tecniche NTC 14 gennaio 2008 la circolare esplicativa era stata approvata, invece, a distanza di oltre un anno con difficoltà applicative da parte degli utilizzatori delle NTC2008. Merito, dunque, al Consiglio superiore che in tempi molto stretti è riuscito a completare il quadro di norme sulle costruzioni in zona sismica. Il Presidente Sessa ha, anche, aggiunto che "la circolare non esprime nulla di nuovo ma dà istruzioni operative ed è, ovviamente, perfettamente allineata alle norme tecniche; in pratica definisce le istruzioni per l’applicazione delle norme senza, ovviamente, modificarle; si tratta, dunque, di un aiuto per poter applicare correttamente le norme in un paese ad alto rischio sismico. La circolare - ha continuato l’ing. Massimo Sessa - “è quello strumento, ovviamente allineato alle NTC stesse, necessario per la corretta applicazione delle NTC2018 e, dopo una abbondante cura dimagrante, è stata ridotta a circa il 70% rispetto alle prime bozze circolate nei mesi scorsi e sono stati inseriti alcuni miglioramenti con l’ottica di semplificare l’applicazione della norma stessa”.

All’assemblea che ha approvato la circolare applicativa era presente, anche, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli ed il Presidente Massimo Sessa ha concluso inviando “un sentito ringraziamento al Ministro per la sensibilità dimostrata con la partecipazione all’Assemblea conclusiva relativa all’approvazione della circolare ma, anche, un sentito grazie al Servizio tecnico Centrale che ha preparato istruttoria per l’Assemblea generale del Consiglio superiore dei Lavori Pubblici ed a tutti i componenti dell’Asssemblea generale stessa che hanno dimostrato le loro capacità mettendo a disposizione, di tutti gli operatori del settore, un supporto normativo (n.d.r.: Norme tecniche, Circolare applicativa e decreto Sismabonus) di alto livello in ambito sismico”.

Ricordiamo che il Consiglio superiore, oltre alla Circolare sulle norme tecniche, in questi ultimi mesi si è, anche, occupato di importanti argomenti relativi al Codice dei contratti proponendo al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti il decreto relativo ai collaudi di cui all’art. 102, comma 8 del D.Lgs. n. 50/2016 e il decreto relativo ai livelli di progettazione di cui all’art. 23, comma 3 del Codice stesso.

In allegato il testo proposto all’Assemblea generale del 27 luglio 2018 che ha delegato il Consiglio a predisporre le ultime modifiche.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa