A Trieste l'avviso per Elenco professionisti tecnici, giuridico ed economici a supporto dei RUP

05/10/2018

2.404 volte
A Trieste l'avviso per Elenco professionisti tecnici, giuridico ed economici a supporto dei RUP

È stato inviato a tutti gli ordini e collegi professionali del Comune di Trieste e della Regione Friuli Venezia Giulia l'avviso per la formazione di un elenco “Struttura di Supporto ai RUP” di professionisti abilitati per l'affidamento di servizi di alta specializzazione, tecnici, giuridici, amministrativi, economico – finanziari e tributari.

Le candidature dovranno essere presentate entro il 30 Novembre 2018 e riguarderanno servizi ricompresi negli studi di fattibilità per Opere Pubbliche da realizzarsi tramite Finanza di Progetto, nonché attività tecnico – amministrative e studi di fattibilità economico-finanziaria ad esse connesse, di importo inferiore ad Euro 100.000,00 di cui al D. Lgs. n. 50/2016 e Linea Guida Anac n. 1, di cui alla Delibera 973 dd. 14.9.2016 e s.m.i

Tale Elenco di “Struttura di Supporto ai RUP”, da utilizzarsi sia nell'ambito dei lavori pubblici da realizzarsi sul territorio comunale nel triennio 2018/2019/2020, come individuati nel documento di programmazione (DUP), sia nell'ambito di quelli già facenti parte della programmazione precedente e di possibile avvio a discrezione dell'Amministrazione, in coerenza con i vincoli contabili esistenti, avrà validità triennale a decorrere dalla relativa approvazione e potrà essere utilizzato anche per incarichi sotto i 40.000,00 euro. Esso sarà aggiornato con cadenza periodica per integrare eventuali richieste nel frattempo pervenute; gli incarichi suddetti saranno affidati secondo le disposizioni del D.Lgs 50/2016 e delle Linee Guida n. 1 dell'Anac approvate dal Consiglio dell'Autorità con Delibera 973, del 14 settembre 2016 e s.m.i..

L'Elenco di “Struttura di Supporto ai RUP” sarà suddiviso per categorie e in 3 classi d'importo lavori cui la prestazione si riferisce (fino a 300.000,00 euro, da 300.000,00 a 750.000,00 euro e maggiore di 750.000,00 euro), nell'ambito delle quali saranno iscritti gli operatori che ne avranno fatto richiesta, in relazione alla specifica professionalità dichiarata. L'Elenco di “Struttura di Supporto ai RUP” non pone in essere nessuna procedura selettiva, né prevede alcuna graduatoria di merito delle figure professionali, ma semplicemente individua i soggetti da invitare per affidare eventuali incarichi professionali di importo inferiore a 100.000,00 euro, in base alle esigenze dell'Amministrazione, attingendo alle istanze di iscrizione all'elenco che perverranno. L'acquisizione della candidatura non comporta l'assunzione di alcun obbligo specifico da parte della Stazione Appaltante, né l'attribuzione di alcun diritto al candidato, in ordine all'eventuale conferimento.

Tipologie di prestazioni

Le tipologie di prestazioni alle quali i professionisti possono chiedere di essere iscritti, nei limiti derivanti dagli Ordini e Collegi di rispettiva appartenenza e con esperienza di convenzioni tra pubblico e privato, per procedure da realizzarsi tramite finanza di Progetto, sono:

  • Studi di fattibilità per Opere Pubbliche;
  • Attività Tecnico-Amministrativa;
  • Studi di fattibilità Economico-Finanziaria;
  • Procedure di affidamento di convenzioni tra pubblico e privato;
  • Attività di contrattualistica per enti pubblici;
  • Redazione di Piani economico-finanziari.

Nell'ambito delle suddette specializzazioni, potranno essere richieste prestazioni anche parziali o di supporto.L'inserimento nel suddetto Elenco è condizione per l'affidamento degli incarichi e avverrà mediante apposita determinazione del Responsabile dell'Area dei Lavori Pubblici del Comune di Trieste ed è subordinato all'esito positivo della completezza della domanda.

SOGGETTI AMMESSI (ai sensi degli artt. 24, 45 e 46 del D.Lgs 50/2016)

  • Operatori economici;
  • liberi professionisti singoli o associati di cui all'art. 46, comma 1, lett a);
  • società di professionisti di cui all'art. 46, comma 1, lett b);
  • società di ingegneria di cui all'art 46, comma 1, lett c);
  • raggruppamenti temporanei costituiti tra liberi professionisti (singoli o associati), società di professionisti e società di ingegneria di cui all'art 46, comma 1, lett e);
  • consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria, anche in forma mista, costituiti secondo le modalità di cui all'art 46, comma 1, lett f).

I soggetti di cui sopra potranno iscriversi nell'Elenco, purché:

1) siano in possesso della capacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione ed in particolare dei requisiti di cui all'art. 80 del D.Lgs 50/2016;

2) nell'ipotesi di persone fisiche:
a) abbiano conseguito le relative lauree specialistiche e/o diplomi tecnici;
b) siano legalmente abilitati all'esercizio della professione ed iscritti nei relativi Ordini e Collegi professionali;
3) nell'ipotesi di persone giuridiche: siano iscritte alla Camera di Commercio per attività adeguate e, qualora società di ingegneria, dispongano di un direttore tecnico in possesso dei requisiti previsti dal comma 1 dell'art. 254 del DPR 207/2010.

E' vietato ai liberi professionisti iscriversi nell'Elenco qualora nello stesso venga iscritta una società di professionisti o una società di ingegneria o consorzio delle quali il professionista è amministratore, socio, dipendente o collaboratore coordinato e continuativo.

La violazione di detto divieto comporta la non iscrizione in Elenco di entrambi i soggetti.

Non possono essere inseriti o mantenuti nell'elenco i nominativi di coloro che:

  • abbiano perso i requisiti per l'iscrizione all'albo professionale ed agli specifici albi per attività specialistiche;
  • abbiano abbandonato un incarico già affidato;
  • non abbiano assolto con puntualità e diligenza incarichi loro affidati o non abbiano fornito prestazioni verificate valide, nel rispetto dei limiti finanziari e di costo, anche in sede di realizzazione del lavoro pubblico;
  • siano già iscritti all'elenco in qualità di professionista singolo, componente di raggruppamento temporaneo di professionisti, socio di studio professionale o socio/dipendente di società di ingegneria.

Nel caso di associazioni o società dovranno essere indicati i nominativi di tutti i professionisti che siano soci, dipendenti o collaboratori per prestazioni coordinate e continuative.

In caso di raggruppamento temporaneo ogni variazione alla richiesta di iscrizione dovrà tempestivamente essere comunicata al Comune di Trieste stante l'impossibilità di affidare incarichi a soggetti diversi da quelli iscritti.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

I Professionisti interessati ad essere inseriti nell’Elenco dovranno presentare la propria candidatura tramite l'allegato Schema di domanda, compilato in ogni sua parte.

Lo Schema di domanda potrà essere scaricato in via informatica dal sito internet del Comune di Trieste.

La domanda d'iscrizione dovrà essere presentata:

  • in caso di professionista singolo, dal professionista stesso;
  • in caso di raggruppamento temporaneo tra professionisti, dai singoli legali rappresentanti dei soggetti che intendono raggrupparsi;
  • in caso di studio professionale associato, dal legale rappresentante dello studio medesimo;
  • in caso di società di professionisti o di ingegneria di cui all’art. 46, comma 2, lett. b) e c) del D.Lgs. n. 50/2016, dal legale rappresentante della società;
  • in caso di consorzio stabile, dal legale rappresentante dello stesso.

Tale domanda dovrà essere corredata da fotocopia, non autenticata, di un documento d'identità in corso di validità del dichiarante (art. 38 comma 3 del DPR 445/2000).

La domanda dovrà pervenire entro e non oltre le ore 24.00 del 30 Novembre 2018 esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo comune.trieste@certgov.fvg.it con l'indicazione del mittente e la dicitura “Area Lavori Pubblici, Finanza di Progetto e Partenariati – Supporto al Controllo Direzionale, Coordinamento Amministrativo e Integrazione nelle Attività - Istanza per l'iscrizione all'Elenco di “Struttura di Supporto ai RUP” di professionisti per incarichi inferiori ad €.100.000,00.

Alla domanda dovrà essere allegato:

  • un Curriculum nel formato europeo (come da Fac simile allegato), datato e sottoscritto dal candidato, o nel caso di studi associati o società d'ingegneria dal legale rappresentante, con indicazione dei titoli di studio conseguiti, comprese eventuali specializzazioni con data di conseguimento, (certificati energetici abilitati);
  • l'elenco delle prestazioni più significative effettuate per ognuna delle categorie/destinazioni funzionali per le quali si chiede l'inserimento in elenco, in coerenza con la classe di importo lavori selezionata, (come da allegato “Schema Elenco prestazioni svolte”), corredato da illustrazioni che possano rendere l'esperienza e il profilo progettuale del professionista;
  • Tipologia di progetto eseguito (architettonico, strutturale, impiantistico, urbanistico, ecc), o tipo di prestazione (collaudo, coordinamento per la sicurezza, ecc);
  • Denominazione del progetto o prestazione;
  • Denominazione dell'ente pubblico o soggetto privato committente;
  • Anno di riferimento;
  • Valore dell'opera;
  • Importo dell'incarico al netto dell'IVA e di eventuali contribuzioni;
  • Livello della progettazione eseguita (fattibilità, preliminare, definitiva, esecutiva);
  • Qualifica dell'intervento (nuovo, ristrutturazione, riqualificazione, restauro);
  • Ruolo svolto nella progettazione o prestazione (titolare dell'incarico, coprogettista, collaboratore, disegnatore, ricercatore, direttore lavori, ecc...);
  • Opera eseguita/non eseguita/parzialmente eseguita;
  • Eventuali certificazioni di qualità ISO 9001.

Nei caso di studi associati, società di ingegneria, società di professionisti, associazioni temporanee o consorzi stabili tra professionisti detto curriculum dovrà essere datato e sottoscritto dal legale rappresentante del soggetto richiedente.

I raggruppamenti temporanei, in caso di affidamento, dovranno assumere la forma giuridica dell'associazione temporanea secondo le vigenti disposizioni di legge.

Non è ammessa la candidatura di professionisti che dichiareranno:

  • senza curriculum, o con curriculum incompleto;
  • con dichiarazioni mendaci effettuate da soggetti per i quali è riconosciuta una clausola di esclusione dalla partecipazione alle gare per l'affidamento di servizi pubblici, dagli affidamenti o dalla contrattazione con la P.A. come previsto dall’ordinamento giuridico vigente, accertate in ogni momento e con ogni mezzo.

In allegato l'avviso integrale, la Determinazione 4445/2018, lo Schema elenco prestazioni, lo Schema di domanda e il Fac simile CV europeo.

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa