Eliminazione barriere architettoniche, contributi ai Comuni in Friuli Venezia Giulia

29/10/2018

1.623 volte

La Regione FVG, riconoscendo il valore primario dei principi costituzionali di uguaglianza e pari dignità di tutti i cittadini come fattori fondamentali per la qualità della vita e per l’inclusione sociale, con la legge regionale del 19 Marzo 2018, n.10 recante “Principi generali e disposizioni attuative in materia di accessibilità” si è impegnata a conseguire l’innalzamento della qualità della progettazione edilizia e urbanistica al fine del raggiungimento del massimo grado di accessibilità dello spazio aperto e dell’ambiente costruito all’interno del territorio regionale.

Per l’anno 2018, i Comuni che dichiarino di aderire al progetto di mappatura generale dell’accessibilità, di cui all’articolo 6 della Legge Regionale n. 10/2018, e che abbiano già adottato un piano per l'abbattimento delle barriere architettoniche (PEBA), di cui all’articolo 32, comma 21, della legge 28 febbraio 1986, n.41 (Legge finanziaria 1986), possono richiedere il finanziamento per le attività di progettazione e realizzazione degli interventi di superamento e abbattimento delle barriere architettoniche, purché, tali interventi, siano già stati individuati all’interno del piano stesso.

Nel caso in cui gli interventi riguardino un ambito territoriale sovra-comunale (aggregazione di più Comuni), i Comuni si organizzano in forma associata individuando al loro interno un Comune capofila.

Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo le spese per le attività di progettazione e realizzazione degli interventi. Il contributo copre anche i costi per interventi, successivi all’approvazione del PEBA, già sostenuti alla data di presentazione della domanda, a condizione che non siano state oggetto di precedente contribuzione. 
La spesa ammissibile a contributo non può, in ogni caso, superare il limite massimo di euro 50.000,00 per ciascun Comune.

Modalità per la presentazione della domanda

La domanda va presentata dal rappresentante legale del Comune utilizzando il modulo scaricabile da questa pagina. La domanda va inviata al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): territorio@certregione.fvg.it

La domanda firmata digitalmente va corredata, a pena di inammissibilità, dalla seguente documentazione:
1) fotocopia del documento di identità personale del legale rappresentante del Comune; 
2) progetto definitivo dell’intervento oggetto della domanda di contributo, firmato digitalmente; 
3) quadro economico della spesa prevista per l’intervento; 
4) cronoprogramma tecnico e finanziario con l’indicazione dei tempi necessari alla realizzazione dell’intervento; 
5) copia del provvedimento di adozione del PEBA; 
6) eventuale ulteriore documentazione esplicativa.

Formazione della graduatoria

Per l’accesso al contributo viene adottata la procedura a sportello, di cui all’articolo 36, comma 4, della Legge Regionale n. 7/2000 recante “Testo unico delle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso”, con la formazione di una graduatoria generale delle domande basata sull’ordine di arrivo delle stesse, fino all’esaurimento dei fondi.

Contatti

Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile telefonare o inviare una email al Servizio edilizia presso i seguenti riferimenti:
- dott.ssa Consuelo Simone 
tel. 0481 386360 
email: consuelo.simone@regione.fvg.it

- dott. Manuel Lenni 
tel. 040 3774616 
email: manuel.lenni@regione.fvg.it

In allegato il modulo per la domanda del contributo.

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa