Indici sintetici di affidabilità: Pubblicate le prime bozze

20/11/2018

1.539 volte

Sul sito dell’Agenzia delle entrate le prime bozze dei modelli per l’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) per il periodo d’imposta 2018 riguardanti gli esercenti attività di impresa, arti o professioni. Si tratta di 51 modelli, del quadro “F – dati contabili” per gli esercenti attività di impresa e del quadro “G – dati contabili” per gli esercenti attività di lavoro autonomo.
Ricordiamo che il comma 1 dell’articolo 9-bis del Dl 50/2017 ha istituito gli indici sintetici di affidabilità fiscale per gli esercenti attività di impresa, arti o professioni. Successivamente, con provvedimenti del direttore dell’Agenzia delle entrate (del 22 settembre 2017, per le attività economiche incluse nei primi 70 indici e del 7 maggio 2018, relativamente alle ulteriori attività economiche da includere negli indici), sono state individuate le attività economiche per le quali sono elaborati gli Isa; professionisti e imprenditori che dichiarano, per il periodo d’imposta 2018, di esercitare in modo prevalente una delle attività individuate con tali provvedimenti saranno, pertanto, tra quelli interessati a presentare, in allegato al modello Redditi, un modello Isa.
A oggi, in riferimento a quanto previsto nei sopra richiamati provvedimenti, per l’annualità 2018 dovranno essere predisposti modelli relativi a 175 Isa.
Allo stato risultano già pubblicate sul sito dell’Agenzia delle entrate le bozze:

  • di 33 modelli Isa afferenti le attività del commercio e delle relative istruzioni;
  • di 12 modelli del comparto servizi con relative istruzioni;
  • di 1 modello destinato alle attività professionali e delle relative istruzioni;
  • di 5 modelli afferenti le attività delle manifatture con relative istruzioni;
  • del quadro “F - dati contabili” per gli esercenti attività di impresa:
  • del quadro “G - dati contabili” per gli esercenti attività di lavoro autonomo.

Non è ancora presente, invece, sul sito dell’Agenzia la modulistica Isa afferente le attività riconducibili al quinto comparto economico individuato dal provvedimento del 7 maggio, quello dell’agricoltura. Si tratta, in particolare, di molteplici attività riconducibili al mondo agricolo e riferite, nel citato Provvedimento, ai due seguenti Isa:

  • AA01S, coltivazioni agricole, silvicoltura e utilizzo di aree forestali
  • AA02S, produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi.

I modelli Isa 2019 e le relative istruzioni dovranno essere approvati con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate entro il 31 gennaio 2019, così come previsto dall’articolo 1 del Dpr 322/1998.
Lo stesso Dpr, al successivo articolo 2, prevede, altresì, che le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati afferenti gli Isa siano pubblicate in formato elettronico sul sito dell’Agenzia delle entrate entro il successivo 15 febbraio 2019.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa