Dall'Anticorruzione (ANAC) chiarimenti ai bandi tipo n. 1 (servizi e forniture sopra soglia) e n. 2 (servizi di pulizia)

28/11/2018

1.929 volte

L'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha fornito ulteriori chiarimenti ai bandi tipo n. 1 su servizi e forniture sopra la soglia comunitaria e n. 2 relativo ai servizi di pulizia.

Bando Tipo n. 1

L'aggiornamento al bando tipo n. 1 (di cui alla delibera ANAC 22/09/2017, n. 1228) si è reso necessario per far fronte all'abrogazione dell’art. 37 del D.L. n. 78/2010 che prescriveva, ai fini della partecipazione alla gara, per gli operatori economici aventi sede nei paesi inseriti nelle black list, il possesso dell’autorizzazione rilasciata dal Ministero dell’economia e delle finanze ai sensi del D.M. 14 dicembre 2010 oppure della domanda di autorizzazione presentata ai sensi del medesimo decreto. Considerata l'avvenuta modifica, la clausola relativa alla black list e le dichiarazioni integrative devono considerarsi come non apposte. Dunque, le Amministrazioni non dovranno più prevedere nel bando di gara, senza obbligo di motivazione, la richiesta dell’autorizzazione per gli operatori aventi sede nei paesi inseriti nelle black list. Laddove siano ancora presenti nei bandi di gara tali clausole, esse debbono ritenersi come non apposte, in quanto recanti una causa di esclusione non più prevista dalle disposizioni di legge vigente, il che rende le clausole citate contrarie alla previsioni dell’art. 83, comma 8, ultimo periodo del Codice.

Altra novità relativa al bando tipo n. 1, riguarda la pubblicazione in Gazzetta del decreto del Ministro dello sviluppo economico del 19 gennaio 2018 n. 31 recante "Regolamento con cui si adottano gli schemi di contratti tipo per le garanzie fideiussorie previste dagli artt. 103 comma 9 e 104 comma 9 del d.lgs. 18 aprile 2016 n. 50" con il quale sono stati abrogati gli schemi di polizza tipo contenuti nel D.M. n. 123/2004 (che trovavano la loro fonte normativa nella legge n. 109/1994 e nel DPR n. 554/1999). Pertanto, i richiami del bandi tipo n. 1 al D.M. n. 123/2004 dovranno intendersi sostituiti con il rinvio al D.M. 19 gennaio 2018 n. 31.

Bando Tipo n. 2

Come per il bando tipo n. 1, anche per quello relativo ai servizi di pulizia il Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC), nella seduta del 21 novembre 2018, ha deliberato di aggiornare il bando tipo per ciò che riguarda le black list e gli schemi di polizza-tipo per le garanzie fideiussorie. Quindi anche per i servizi di pulizia le Amministrazioni non dovranno più prevedere nel bando di gara, senza obbligo di motivazione, la richiesta dell’autorizzazione per gli operatori aventi sede nei paesi inseriti nelle black list.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa