Da Marche, Emilia Romagna, Umbria, Toscana e Università di Siena una carta geologica interregionale

06/12/2018

895 volte

Uno “spaccato” geologico che spazierà dall’Adriatico al Tirreno, abbracciando la Pianura padana. Verrà realizzato dalle Regioni Marche, Emilia Romagna, Umbria, Toscana e dall’Università di Siena attraverso una carta geologia interregionale in scala 1:250.000.

L’obiettivo è fornire, “con coerenza scientifica e informatica”, un quadro geologico complessivo dei quattro territori regionali. La Giunta regionale delle Marche ha approvato lo schema di accordo che verrà sottoscritto prossimamente.

La conoscenza geologica è fondamentale per poter correttamente programmare, pianificare e tutelare il territorio - evidenzia la vice presidente Anna Casini, assessore all’Urbanistica - Sono questioni che interessano, in modo analogo, le quattro regioni appenniniche che hanno già stipulato, nel 2012 e rinnovato nel 2015, un protocollo d’intesa per implementare una base informativa geologica, a partire dai propri dati disponibili. Sono stati avviati lavori di omogeneizzazione nelle aree di confine tra Marche e Umbria, tra Toscana ed Emilia Romagna. Ora, grazie alla collaborazione proposta dall’Università di Siena, verrà realizzata una cartografia geologica congiunta, utile ad acquisire ulteriori conoscenze e sviluppare tematiche applicative per permettere una programmazione regionale che tenga conto dei rischi presenti nelle aree limitrofe”.

A cura di Ufficio Stampa Regione Marche

© Riproduzione riservata

Nuove procedure di edilizia privata
Giuseppe Sarubbi

Edizione: aprile 2018
Prezzo: € 39.00
Sconto: 15%
Prezzo LavoriPubblici.it: € 33.15


PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa