Segnalazione inquilini: Obbligatoria anche per le locazioni brevi

11/12/2018

2.285 volte

Dal 4 dicembre scorso è in vigre l’articolo 19-bis del Decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113 (cosiddetto Decreto “Sicurezza”) convertito dalla Legge 1 dicembre 2018, n. 132. Il citato articolo 19-bis contiene una norma di interpretazione autentica dell’art. 109 del R.D. 18/06/1931, n. 773 (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) con cui è stato chiarito, inequivocabilmente, che l’obbligo di comunicare le generalità degli alloggiati all’autorità di pubblica sicurezza si applica anche in relazione alle locazioni di durata inferiore ai 30 giorni. Locatori e subalocatori che non effettueranno la comunicazione saranno sanzionati penalmente con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 206, come previsto dall'articolo 17 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Vine, dunque, ha esteso alle locazioni con durata fino a trenta giorni (cosiddette “locazioni brevi”) l’obbligo di comunicare alla Questura gli estremi dei documenti di identità degli inquilini mentre tale obbligo, finora, era previsto espressamente solo per i proprietari o gestori di case e di appartamenti per vacanze e per gli affittacamere.

Come previsto dal Decreto del Ministero dell’Interno del 07/01/2013, per effettuare tale comunicazione è obbligatorio I‘utilizzo del sistema telematico attraverso il sistema “Alloggiati Web” la cui modulistica dovrà, a breve, essere adeguata alle nuove previsioni normative.

 A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa