Ponte Morandi: Protocollo di collaborazione con ANAC

13/12/2018

2.155 volte
Ponte Morandi: Protocollo di collaborazione con ANAC

L’ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione) verificherà in via preventiva gli atti delle procedure connesse agli interventi di demolizione, rimozione, smaltimento e conferimento in discarica dei materiali di risulta, nonché di progettazione e ricostruzione del nuovo ponte sul Polcevera.

E’ quanto sancito dal protocollo di collaborazione sottoscritto dal presidente di Anac, Raffaele Cantone, e dal commissario straordinario Marco Bucci.

Oggetto delle verifiche sarà la documentazione prodotta in bozza dal 7 dicembre, data di sottoscrizione dell’accordo. In particolare saranno controllati: gli affidamenti diretti superiori a quarantamila euro, le procedure negoziate di servizi o forniture superiori a centomila euro, le procedure negoziate di lavori superiori a duecentomila euro, le varianti superiori al dieci per cento dell’importo originario del contratto (o comunque superiore a centomila euro) e, ancora, i contratti di sponsorizzazione.

Grazie all’intesa, inoltre, l’Autorità si è impegnata ad esprimere un parere entro due giorni lavorativi dalla ricezione degli atti (contro i sette giorni lavorativi previsti per tutte le altre vigilanze collaborative in essere).

In allegato il testo del Protocollo di collaborazione.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

 

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa