Come eliminare le crepe nei muri

04/03/2019

1.633 volte

La comparsa di crepe profonde nei muri portanti interni o esterni di un edificio può essere sintomo di un cedimento delle fondazioni. Ci sono eventi naturali che modificano la stabilità del terreno, a volte velocemente, come nel caso delle attività sismiche; altre volte lentamente e progressivamente, come accade per causa della siccità o delle infiltrazioni di acque reflue sotto alla fondazione. La quantità d’acqua presente nel terreno - specie se argilloso - condiziona, inoltre, l'innalzamento o l'abbassamento dello stesso e modifica l’equilibrio statico tra il suolo e le strutture di fondazioni della costruzione. Anche l’intervento dell’uomo può creare assestamenti talvolta improvvisi, pensiamo a scavi profondi e troppo vicini agli edifici che vanno ad alterare l'equilibrio del terreno piuttosto che ad interventi di aumento o variazione dei carichi dell’edificio trasmessi in fondazione.

Qualunque sia la causa del cedimento, è bene non dimenticare che la sicurezza della costruzione può essere compromessa.

Sigillare le crepe nei muri semplicemente e provvisoriamente con stuccature o coprirle con intonaco, non risolve il problema alla radice. È necessario prima consolidare la fondazione giungendo alla base dell’origine del problema e per farlo è necessario intervenire in profondità nel terreno sotto alla casa, in modo mirato ed efficace, affidandosi a professionisti del settore.

Una soluzione tecnologica che risolve il problema.

La strategia migliore è quella di agire sul terreno di fondazione, ovvero quello che è interessato dai carichi trasmessi dall’edificio per ripristinare la sua capacità portante. Le soluzioni GEOSEC permettono di contrastare i cedimenti del terreno in modo mirato e uniforme. In particolare il procedimento esclusivo SEE&SHOOT® brevettato da GEOSEC è una soluzione altamente tecnologica che attraverso iniezioni di speciali resine espandenti garantisce risultati efficaci e permanenti proprio in quel volume di terreno ammalorato che deve necessariamente sostenere i carichi della costruzione.

Geosec

Uniformare le zone cedute con quelle più stabili: le fasi dell’intervento.

L’intervento SEE&SHOOT® di GEOSEC è mini-invasivo, rapido e sicuro. Il suo punto di forza è la tomografia ERT 4D LIVE, un sistema di controllo geofisico dinamico che elabora immagini ripetitive del sottosuolo in tempo quasi reale, evidenziando prima delle iniezioni: vuoti, cavità e concentrazioni anomale d’acqua, ed inoltre durante le iniezioni: gli effetti benefici del consolidamento del terreno. Con questa tecnologia GEOSEC opera un controllo costante di ciò che accade sotto l’edificio prima, durante e dopo l’intervento di consolidamento, permettendo ai propri tecnici di apportare tutte le misure correttive necessarie, solo dove serve. È questa tecnologia uno dei grandi vantaggi dell'approccio GEOSEC rispetto agli interventi tradizionali, che ha rivoluzionato il mercato dei consolidamenti con iniezioni di resine nel terreno.

Tutte le fasi operative sono sempre seguite da tecnici specializzati GEOSEC con strumentazioni diagnostiche. L’azienda non affida mai in subappalto queste attività ritenendole estremamente specializzate e dunque di competenza di tecnici con opportuna esperienza quotidiana sul campo per poter affrontare al meglio ogni situazione. I tecnici GEOSEC sono ingegneri e geologi che vengono formati internamente all’azienda, proprio per acquisire quelle necessarie competenze specialistiche utili per gestire al meglio ogni intervento.

Una volta preparato il cantiere ed eseguite le indagini preliminari, vengono realizzati piccoli fori di circa mezzo pollice attraverso le fondazioni, fino a raggiungere il terreno. Successivamente viene iniettata la speciale resina MAXIMA®, un innovativo geopolimero espandente ed ecocompatibile, prodotto in esclusiva per GEOSEC da prestigiose multinazionali di settore.

Il trattamento prosegue, sempre sotto il controllo dinamico della tomografia ERT 4D, finché le zone di fondazione cedute raggiungono valori di resistività simili o migliori a quelli delle zone più stabili, le cui caratteristiche sono prese come utile riferimento per omogeneizzare uniformemente i risultati dell’intervento.

Geosec

Qualità garantita e vantaggi fiscali

La soluzione di GEOSEC è davvero unica nel suo genere, l’azienda è unica detentrice dei brevetti e vanta la più importante esperienza tecnica del settore, qualificata da prestigiose certificazioni tecniche nazionali ed estere e corredata da garanzia decennale. GEOSEC garantisce la conoscenza, la tecnologia e la competenza che solo l’inventore del metodo può dare, tutto nel rispetto dell’ambiente e di rigidi standard di sicurezza.

GEOSEC offre, inoltre, la possibilità di una copertura assicurativa postuma decennale aggiuntiva, grazie alla collaborazione con un partner assicurativo internazionale.

Gli interventi di GEOSEC per sigillare le crepe nei muri rientrano tutti nella categoria idonea per ricevere la detrazione d'imposta fino all'85%, prevista dalla Legge di Stabilità.

Elimina le crepe nei muri in modo rapido e risolutivo, chiama gli esperti GEOSEC, clicca qui

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa