Banca d'Italia assume tecnici per l'attività di progettazione, ristrutturazione e manutenzione

22/05/2019

1.994 volte

È in scadenza il bando di concorso pubblicato dal Dipartimento risorse umane e organizzazione servizio risorse umane della Banca d'Italia per l'assunzione di 7 tecnici per l'attività di progettazione, ristrutturazione e manutenzione del patrimonio immobiliare. Le domande dovranno essere presentate entro le ore 16:00 del 24 maggio 2019.

Entrando nel dettaglio, sono stati indetti i seguenti concorsi per l'assunzione di:

  • A. 2 Laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione architettonica, restauro e direzione lavori;
  • B. 1 Laureato (Esperto – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’ingegneria edile e direzione lavori;
  • C. 2 Laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione di impianti meccanici e direzione lavori;
  • D. 1 Diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo edile;
  • E. 1 Diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’impiantistica meccanica.

I vincitori lavoreranno presso il Servizio Immobili della Banca d’Italia, a Roma o a Frascati.

Requisiti di partecipazione

Per la partecipazione ai concorsi sono richiesti i seguenti requisiti.

Per il concorso di cui alla lettera A:

  • abilitazione alla professione di architetto (Sezione A del relativo Albo professionale);
  • laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente, conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
  • esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione architettonica e direzione lavori di interventi di ristrutturazione, restauro, manutenzione e arredamento di edifici del terziario avanzato.

Per il concorso di cui alla lettera B:

  • abilitazione alla professione di ingegnere (Sezione A, settore Civile-ambientale del relativo Albo professionale);
  • laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente, conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
  • esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione e direzione lavori per l’esecuzione di opere civili di costruzione, riqualificazione e manutenzione di edifici del terziario avanzato.

Per il concorso di cui alla lettera C:

  • abilitazione alla professione di ingegnere (Sezione A, settore Industriale del relativo Albo professionale);
  • laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente, conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
  • esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, direzione lavori e manutenzione di impianti meccanici in edifici del terziario avanzato.

Per il concorso di cui alla lettera D:

  • diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”, conseguito con un voto di almeno 80/100 o titolo di studio equipollente, con votazione equivalente o, in alternativa, diploma di istruzione secondaria di secondo grado, conseguito con un voto di almeno 80/100 o 48/60 e iscrizione all’Albo dei Geometri e Geometri laureati;
  • esperienza lavorativa documentabile della durata di almeno 2 anni, maturata dopo il conseguimento del diploma di cui al punto precedente e comunque successivamente al 31 dicembre 2013, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo del supporto alla progettazione e alla direzione lavori per l’esecuzione di opere civili in edifici del terziario avanzato o industriali, incluse le pratiche estimative e il rilievo di beni immobili.

Per il concorso di cui alla lettera E:

  • diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo “Meccanica, meccatronica ed energia”, conseguito con un voto di almeno 80/100 o titolo di studio equipollente, con votazione equivalente;
  • esperienza lavorativa documentabile della durata di almeno 2 anni, maturata dopo il conseguimento del diploma di cui al punto precedente e comunque successivamente al 31 dicembre 2013, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo del supporto alla progettazione, installazione e gestione di impianti meccanici (riscaldamento, condizionamento, idrico, antincendio) in edifici del terziario avanzato o industriali.

Per tutti i concorsi, è consentita la partecipazione ai possessori di titoli di studio conseguiti all’estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente a quella richiesta (almeno 105/110 o 96/100 per le lauree; almeno 80/100 o 48/60 per i diplomi di istruzione secondaria di secondo grado), riconosciuti equivalenti a uno dei titoli sopraindicati ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi. La richiesta di riconoscimento dell’equivalenza deve essere presentata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica - entro il termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso.

Altri requisiti

  • Età non inferiore agli anni 18.
  • Cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell’Unione Europea o altra cittadinanza, secondo quanto previsto dall’art. 38 del d.lgs. n. 165/2001. Ai cittadini di uno Stato estero è richiesto l’ulteriore requisito di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, che sarà verificata durante le prove di concorso.
  • Idoneità fisica alle mansioni. In relazione alle attività da svolgere si richiede la piena funzionalità dell’apparato osteo-mio-articolare, dell’udito e della vista, quest’ultima eventualmente corretta con l’uso di occhiali o lenti.
  • Godimento dei diritti civili e politici.
  • Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere in Banca d’Italia.

Domanda di partecipazione e termine per la presentazione

La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 16:00 del 24 maggio 2019, utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito internet della Banca d’Italia all’indirizzo www.bancaditalia.it.

È consentita la partecipazione a uno solo dei concorsi. Se un candidato avanza domanda di partecipazione per più di un concorso, la Banca d’Italia prende in considerazione l’ultima candidatura presentata in ordine di tempo. A tal fine, fa fede la data di presentazione della domanda registrata dal sistema informatico. Il giorno della prova scritta i candidati dovranno confermare il possesso dei requisiti dichiarati nella domanda di partecipazione mediante sottoscrizione di una specifica dichiarazione, previa esibizione di un documento di identità.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa