Decreto Crescita: in Gazzetta il Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34

01/05/2019

10.260 volte

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 30 aprile 2019 il Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34 recante “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” (c.d. Decreto Crescita) con le disposizioni previste dal Governo per la ripresa economica.

Il Decreto Legge è suddiviso in 4 capi e 51 articoli, che riportiamo di seguito, che contengono alcune interessanti novità in materia di:

  • Incentivi per la valorizzazione edilizia
  • Sisma bonus
  • Cessione degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica e rischio sismico
  • Assunzione dall'1 dicembre 2019 di 100 ingegneri, architetti e geologi

Di seguito i 51 articoli e il dettaglio delle novità più interessanti.

Capo I - Misure fiscali per la crescita economica
Art. 1 - Maggiorazione dell'ammortamento per i beni strumentali nuovi
Art. 2 - Revisione mini-IRES
Art. 3 - Maggiorazione deducibilità IMU dalle imposte sui redditi
Art. 4 - Modifiche alla disciplina del Patent box
Art. 5 - Rientro dei cervelli
Art. 6 - Modifiche al regime dei forfetari
Art. 7 - Incentivi per la valorizzazione edilizia
Art. 8 - Sisma bonus
Art. 9 - Trattamento fiscale di strumenti finanziari convertibili
Art. 10 - Modifiche alla disciplina degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica e rischio sismico
Art. 11 - Aggregazioni d'imprese
Art. 12 - Fatturazione elettronica Repubblica di San Marino
Art. 13 - Vendita di beni tramite piattaforme digitali
Art. 14 - Enti Associativi Assistenziali
Art.15 - Estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali
Art. 16 - Credito d'imposta per le commissioni riferite a pagamenti elettronici da parte di distributori di carburante

Capo II - Misure per il rilancio degli investimenti privati
Art. 17 - Garanzia sviluppo media impresa
Art. 18 - Norme in materia di semplificazione per la gestione del Fondo di garanzia per le PMI
Art. 19 - Rifinanziamento del Fondo di garanzia per la prima casa
Art. 20 - Modifiche alla misura Nuova Sabatini
Art. 21 - Sostegno alla capitalizzazione
Art. 22 - Tempi di pagamento tra le imprese
Art. 23 - Cartolarizzazioni
Art. 24 - Sblocca investimenti idrici del sud
Art. 25 - Dismissioni immobiliari enti territoriali
Art. 26 - Agevolazioni a sostegno di progetti di ricerca e sviluppo per la riconversione dei processi produttivi nell'ambito dell'economia circolare
Art. 27 - Società di investimento semplice - SIS
Art. 28 - Semplificazioni per la definizione dei patti territoriali e dei contratti d'area
Art. 29 - Nuove imprese a tasso zero, Smart & Start e Digital Transformation
Art. 30 - Contributi ai comuni per interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile

Capo III - Tutela del made in Italy
Art. 31 - Marchi storici
Art. 32 - Contrasto all'Italian sounding e incentivi al deposito di brevetti e marchi

Capo IV - Ulteriori misure per la crescita
Art. 33 - Assunzione di personale nelle Regioni a statuto ordinario e nei Comuni in base alla sostenibilità finanziaria
Art. 34 - Piano grandi investimenti nelle Zone economiche Speciali
Art. 35 - Obblighi informativi erogazioni pubbliche
Art. 36 - Banche popolari e Fondo indennizzo risparmiatori
Art. 37 - Ingresso del Ministero dell'economia e delle finanze nel capitale sociale della NewCo Nuova Alitalia
Art. 38 - Debiti enti locali
Art. 39 - Modifiche al decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4
Art. 40 - Misure di sostegno al reddito per la chiusura della SS 3 bis Tibertina E45
Art. 41 - Misure in materia di aree di crisi industriale complessa
Art. 42 - Controllo degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale
Art. 43 - Semplificazione degli adempimenti per la gestione degli enti del Terzo settore
Art. 44 - Semplificazione ed efficientamento dei processi di programmazione, vigilanza ed attuazione degli interventi finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione
Art. 45 - Proroga del termine per la rideterminazione dei vitalizi regionali e correzione di errori formali
Art. 46 - Modifiche all'articolo 2, comma 6 del decreto-legge 5 gennaio 2015, n. 1
Art. 47 - Alte professionalità esclusivamente tecniche per opere pubbliche, gare e contratti
Art. 48 - Disposizioni in materia di energia
Art. 49 - Credito d'imposta per la partecipazione di PMI a fiere internazionali
Art. 50 - Disposizioni finanziarie
Art. 51 - Entrata in vigore

Tra le principali disposizioni di interesse segnaliamo le seguenti.

Incentivi per la valorizzazione edilizia (art. 7)

Sino al 31 dicembre 2021, per i trasferimenti di interi fabbricati, a favore di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che, entro i successivi dieci anni, provvedano alla demolizione e ricostruzione degli stessi, conformemente alla normativa antisismica e con il conseguimento della classe energetica A o B, anche con variazione volumetrica rispetto al fabbricato preesistente ove consentita dalla vigenti norme urbanistiche, nonché all'alienazione degli stessi, si applicano l'imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro 200 ciascuna. Nel caso in cui non si verificano le condizioni di cui al primo periodo, sono dovute le imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura ordinaria, nonché una sanzione pari al 30% delle stesse imposte. Sono altresì dovuti gli interessi di mora a decorrere dall'acquisto dell'immobile di cui al secondo periodo.

Sisma bonus (Art. 8)

Viene incrementata la platea dei comuni che possono beneficiare dell'incremento della detrazione prevista per gli interventi di riduzione del rischio sismico che determinino il passaggio ad una classe di rischio inferiore.

Cessione degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica e rischio sismico (Art. 10)

Viene prevista la cessione del credito dovuto alla detrazione delle spese per gli interventi di efficienza energetica o delle spese per gli interventi di adozione di misure antisismiche al fornitore che ha effettuato gli interventi sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto. In questo modo le imprese dovranno effettuare uno sconto sul loro lavoro che potranno recuperare in 5 anni sotto forma di credito di imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione.

Per la definizione di questo provvedimento è previsto unicamente un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate che definirà, entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto crescita, le modalità attuative delle compensazioni.

Assunzione dall'1 dicembre 2019 di 100 ingegneri, architetti e geologi (Art. 47)

Viene autorizzata l'assunzione a tempo indeterminato nei Provveditorati interregionali alle opere pubbliche del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, a partire dall'1 dicembre 2019, di cento unità di personale di alta specializzazione ed elevata professionalità, da individuare tra ingegneri, architetti e geologi e, nella misura del 20%, di personale amministrativo.

Il bando di concorso verrà emanato dopo la pubblicazione (entro 30 giorni) di un Decreto del Ministero per la pubblica amministrazione con il quale saranno definiti i requisiti di questo personale.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa