Allplan presenta un importante aggiornamento della sua soluzione bim per l’architettura e l’ingegneria

04/06/2019

1.234 volte

ALLPLAN annuncia l'aggiornamento della sua soluzione BIM Allplan 2019-1 per l’architettura e l’ingegneria. L'aggiornamento comprende migliorie in termini di prestazioni, ma anche numerosi miglioramenti dei dettagli per quanto riguarda il modellatore di scale, Allplan Share, viste e sezioni e l'Allplan Workgroup Manager, oltre a nuove funzionalità per lo scambio di dati e la collaborazione interdisciplinare basata su Allplan Bimplus. Allplan 2019-1 presenta anche una nuova funzione per il visual scripting, disponibile come anteprima tecnica. Oltre a ciò, anche Allplan Bridge 2019-1 presenta nuove funzionalità importanti.

"In ALLPLAN lavoriamo costantemente al miglioramento del nostro software per i nostri clienti. Questa nuova versione mira a fornire numerose migliorie in termini di performance e ci dà l'opportunità di mettere in evidenza alcune nuove tecnologie di cui stiamo dotando Allplan", spiega Kevin Lea, vice presidente product manager di ALLPLAN. "Questo è un momento stimolante e desideriamo che i nostri clienti possono beneficiare dell'enorme lavoro che ha svolto Allplan per questa e le future release".

Novità di Allplan 2019-1

Scarica i modelli di riferimento da Allplan Bimplus
Nei progetti BIM è normale che ciascun partecipante al progetto crei il proprio modello. Il coordinamento solitamente avviene in piattaforme BIM basate su cloud, come Allplan Bimplus. In molti casi è utile che il modello di un partner del progetto si possa utilizzare come modello di riferimento nel proprio progetto. Allplan 2019-1 supporta questa procedura, grazie alla quale i modelli, compresi i loro attributi, si possono acquisire in Allplan da Allplan Bimplus. Gli oggetti sono archiviati su un layer speciale e così restano distinti in maniera chiara dai dati del modello di Allplan. In questo modo si escludono anche modifiche al modello di riferimento e caricamenti indesiderati su Allplan Bimplus.

Anteprima tecnica 2 Visual Scripting
Utilizzando linguaggi di scripting come Python, si possono creare modelli parametrici e rendere automatici i flussi di lavoro. Dato che è richiesta una conoscenza di base del linguaggio di programmazione, molti utenti non sono ancora riusciti a sfruttare queste potenzialità. Con il Visual Scripting si possono raggiungere risultati paragonabili senza la necessità di conoscenze in materia di programmazione. Con questo sistema, alcuni elementi (nodi) sono disposti a video nell'ordine desiderato. Un nodo richiede determinati valori di input, li elabora o avvia delle azioni e restituisce valori di output. I valori o gli oggetti generati possono a loro volta essere valori di input per altri nodi. Dalla combinazione dei nodi si possono svolgere svariate attività senza dover scrivere una sola riga di codice di programmazione. Allplan 2019 era già dotato di un'Anteprima tecnica per Visual Scripting. La nuova versione Allplan 2019-1 include una seconda anteprima tecnica con un’interfaccia utente migliorata, nodi aggiuntivi e ulteriori esempi.

Anteprima tecnica per nuvole di punti
ALLPLAN ha stretto una partnership con Scalypso, azienda specialista della scansione laser, per condividere un metodo lavorativo basato su nuvole di punti con un'ampia gamma di utenti, in modo semplice e pratico. In collaborazione con Scalypso è stato sviluppato, e ora reso disponibile, un plug-in apposito per Allplan. Grazie a un convertitore integrato nel plug-in, i dati di scansione in diversi formati possono essere importati sia nel formato indipendente ASTM E57, sia nei formati specifici di produttori come Faro, Leica, Riegl, Topcon, Trimble e Zoller+Fröhlich, nonché nei formati ASCII. I punti in 3D selezionati possono essere trasferiti a un progetto Allplan. Nel caso fosse previsto un utilizzo intensivo, gli utenti di Allplan possono acquistare una versione estesa, su misura per le proprie esigenze, a un prezzo speciale. Questo, ad esempio, consente di calcolare automaticamente sezioni orizzontali da cui creare in breve tempo planimetrie o modelli di costruzioni molto precisi.

Novità di Allplan Bridge 2019-1
In Allplan Bridge ora è possibile delineare il processo di costruzione con un modello 4D. Il progetto è dapprima suddiviso in diverse fasi di costruzione e poi in ulteriori singole attività, come l'indurimento del calcestruzzo, la compressione dei cavi e la realizzazione delle strutture autoportanti. In questo modo i processi di realizzazione più complessi diventano trasparenti per tutte le parti coinvolte.

Il calcolo dei valori relativi alla sezione trasversale è una fase essenziale per realizzare un modello di analisi. Tutti i valori della sezione trasversale, nonché le forze di taglio, vengono calcolati automaticamente per le sezioni definite, una volta attivata la relativa opzione di calcolo. Questa funzione attualmente è disponibile come Anteprima tecnica.

Quando si definisce la sezione trasversale, i profili standardizzati e ripetitivi, come i rinforzi longitudinali per le sezioni trasversali in acciaio e composite, si possono posizionare facilmente in maniera parametrica. Il profilo è inizialmente definito in modo parametrico in una sezione separata o è importato dalla libreria dell'utente. Poi sono definiti la posizione e il numero di elementi, che vengono disposti automaticamente lungo il bordo della sezione trasversale.

Disponibilità
Allplan 2019-1 è disponibile utilizzando la funzione di aggiornamento automatico di Allplan o su Allplan Connect.

Per maggiori informazioni su Allplan 2019-1 consultare: WWW.ALLPLAN.COM/ARCHITECTURE e WWW.ALLPLAN.COM/ENGINEERING e su Allplan Bridge 2019-1: WWW.ALLPLAN.COM/BRIDGE

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa