Conferenza unificata: approvato il Patto per la semplificazione 2019-2021

08/08/2019

951 volte

Nella seduta del 25 luglio la Conferenza Unificata ha sancito l’Accordo sul Patto per la semplificazione 2019-2021. Il Patto costituisce uno strumento attraverso cui Governo, Regioni ed enti locali si impegnano a lavorare insieme sulla realizzazione di interventi di semplificazione, definiti in modo congiunto.

I primi quattro interventi

Gli interventi del Patto sono definiti di volta in volta in relazione alle priorità volte a facilitare la vita delle imprese e dei cittadini. Nella seduta del 25 luglio la Conferenza Unificata ha adottato il primo allegato al Patto, contenente i seguenti quattro interventi di semplificazione.

  • Interoperabilità dei SUAP e rafforzamento della capacità amministrativa. A fronte della forte disomogeneità presente nel territorio nazionale, si prevede di rendere interoperabili i sistemi informativi esistenti, di lavorare all’alimentazione e all’accesso in consultazione del Fascicolo Informatico di Impresa e accrescere le competenze tecnico-informatiche e giuridiche degli operatori.
  • Portale informativo. Tutte le informazioni utili alle imprese per aprire e svolgere la propria attività saranno accessibili da un unico portale web collegato a quelli già esistenti, organizzate per i principali “eventi della vita” delle imprese, comprensibili e semplificate. I lavori per la realizzazione del portale mirano a mettere a sistema le migliori esperienze già realizzate sul territorio italiano e ad agevolare le amministrazioni nell’adeguamento al Regolamento UE 2018/1724 sulla istituzione dello Sportello unico digitale.
  • Controlli sulle imprese semplici, trasparenti e più efficaci. Si avvia un nuovo programma di semplificazione e razionalizzazione per migliorare l’efficacia e la qualità dei controlli sulle imprese, a partire da due aree regolatorie specifiche: igiene e sicurezza degli alimenti e sicurezza sul lavoro.
  • Modulistica standard e semplificata. ll lavoro di standardizzazione della modulistica d’impatto sull’attività d’impresa sarà ampliato ad altre tipologie di procedimenti, d’interesse sia per imprese che per cittadini, per assicurare semplificazione, chiarezza e trasparenza. Per tutta la modulistica, si procederà alla contestuale elaborazione e approvazione dei relativi schemi dati XML, per la piena interoperabilità tra amministrazioni.
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa