Fondo Progettazione Enti Locali: dal MIT il decreto di ammissione al cofinanziamento

20/11/2019

5.326 volte

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) ha reso disponibile il decreto di ammissione al cofinanziamento statale delle progettazioni di Province e Città Metropolitane del Fondo Progettazione Enti Locali.

Il Fondo è destinato a cofinanziare la redazione di progetti finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche di esclusiva proprietà dell’ente e con destinazione d’uso pubblico, con priorità agli edifici e alle strutture scolastiche.

I progetti ammessi potranno accedere ai fondi stanziati, vale a dire un totale di 30 mln di euro per ogni anno dal 2018 al 2020 (al netto dello 0,5 percento accantonato per le attività di supporto e assistenza tecnica).

La percentuale massima di cofinanziamento è fissata all’80% per ogni progetto.

APPROFONDIMENTO

COS'È

E’ un Fondo destinato a cofinanziare la redazione di progetti finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche di esclusiva proprietà dell’ente e con destinazione d’uso pubblico, con priorità agli edifici e alle strutture scolastiche.

COSA FINANZIA:

Possono essere cofinanziati i progetti di fattibilità tecnica ed economica e i progetti definitivi unitamente ai costi connessi alla redazione dei bandi di gara, alla definizione degli schemi di contratto e alla valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti.

PERCENTUALE DI COFINANZIAMENTO:

La percentuale massima di cofinanziamento è fissata all’80% per ogni progetto.

VINCOLI:

Le progettazioni devono essere inserite nella programmazione dell’Ente.

Sono ammissibili a cofinanziamento solo le spese derivanti da obbligazioni giuridicamente vincolanti contratte dopo la comunicazione di ammissione al cofinanziamento.

QUANTO E’ STANZIATO:

30 mln di euro per ogni anno dal 2018 al 2020, al netto dello 0,5 percento accantonato per le attività di supporto e assistenza tecnica.

CHI SONO I BENEFICIARI:

a) le 14 città metropolitane, istituite con la legge del 7 aprile 2014 n. 56;

b) le 86 province;

c) i comuni.

COME SONO RIPARTITE LE RISORSE:

a) 4.975.000,00 euro alle città metropolitane;

b) 12.437.500,00 euro alle province;

c) 12.437.500,00 euro ai comuni.

QUANTO VIENE DESTINATO AD OGNI ENTE:

- PROVINCE E CITTA’ METROPOLITANE

Il decreto del Ministro n. 46 del 18 febbraio 2019 ha individuato le risorse da destinare annualmente ad ogni Provincia e Città metropolitana sulla base di una quota fissa (70.000,00 euro per le Province e 100.000,00 euro per le Città metropolitane) a cui si aggiunge una quota variabile in misura proporzionale alla popolazione (dati ISTAT 2018).

- COMUNI

Il decreto del Ministro n. 46 del 18 febbraio 2019 ha stabilito la ripartizione delle risorse sulla base di una graduatoria triennale 2018/2020, redatta secondo i criteri definiti all’articolo 6 del relativo Decreto direttoriale.

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa