Decreto Sisma, Legge di conversione, D.L. n. 123/2019

24/12/2019

7.457 volte
Decreto Sisma, Legge di conversione, D.L. n. 123/2019

Sulla Gazzetta ufficiale n. 300 del 23 dicembre 2019 è stata pubblicata la legge 12 dicembre 2019, n. 156 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 ottobre 2019, n. 123, recante disposizioni urgenti per l’accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti da eventi sismici”.

L’originario provvedimento nel corso dei passaggi parlamentari ha ampliato gli originari 10 articoli nei seguenti:

  • Art. 1 - Modifiche  all’articolo  1del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 1-bis - Modifica  all’articolo  2del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 1-ter - Modifiche all’articolo 3del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 
  • Art. 2 - Modifiche  agli  articoli  6  e  14del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 2-bis - Modifica  all’articolo  6del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 2-ter - Modifica  all’articolo  8del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 3 - Introduzione  dell’articolo  12  -bisnel decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 3-bis - Programmi   straordinari   di   ricostruzione   per   i   territori dell’Italia centrale maggiormente colpiti dal sisma del 2016
  • Art. 3-ter - Regolarizzazione  delle  domande  di  concessionedei  contributi
  • Art. 3-quater - Modifica  all’articolo  15del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 3-quinquies - Modifica  all’articolo  16del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 3-sexies - Ambito  di  applicazione  dell’articolo  17  del  decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 
  • Art. 3-septies - Modifica all’articolo 19 del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 4 - Urgente  rimozione  di  materiali  prodottia seguito di eventi sismici
  • Art. 4-bis - Modifica all’articolo 31del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 5 - Estensione al territorio dei comuni del cratere della misura a  favore  dei  giovani  imprenditori  nel  Mezzogiorno,  denominata «Resto al Sud»
  • Art. 5-bis - Incentivi  per  l’insediamento  nei  piccoli  comuni  colpiti da eventi sismici
  • Art. 6 - Estensione  dei  contributia comuni colpiti dal sisma
  • Art. 7 - Modifiche  agli  articoli  4  e  34del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 8 - Proroga  di  termini
  • Art. 9 - Misure e interventi finanziari a favore delle imprese agricole ubicate nei comuni del cratere     
  • Art. 9-bis - Proroga della vita tecnica degli impianti di risalita delle Regioni  Abruzzo  e  Marche
  • Art. 9-ter - Modifica  all’articolo  24  -ter    del  testo  unico  di  cui  al  decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917
  • Art. 9-quater - Modifiche  all’articolo  94  -bis    del  testo  unico  di  cui  al  decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380
  • Art. 9- quinquies - Modifica  all’articolo  3del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39
  • Art. 9-sexies - Deroghe  alla  disciplina  recata  dall’articolo  9del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78
  • Art. 9-septies - Modifica  all’articolo  11del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78
  • Art. 9-octies - Modifiche  all’articolo  3del decreto-legge 24 giugno 2016, n. 113
  • Art. 9-novies - Modifica  all’articolo  3  -bis  del decreto-legge 24 giugno 2016, n. 113
  • Art. 9-decies - Modifiche  all’articolo  18  -bis  del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189
  • Art. 9-undecies - Modifiche  all’articolo  18  -bis    del  decreto-legge 9 febbraio 2017, n. 8
  • Art. 9-duodecies - Modifica  all’articolo  3del decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91
  • Art. 9-terdecies - Modifiche  all’articolo  2  -bis  del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148
  • Art. 9-quaterdecies - Modifica  all’articolo  18  del  decreto-legge  28  settembre 2018,  n.  109
  • Art. 9-quinquiesdecies - Modifica  all’articolo  19del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109
  • Art. 9-sexiesdecies - Modifica  all’articolo  21  del  decreto-legge  28  settembre 2018,  n.  109
  • Art. 9-septiesdecies - Introduzione  dell’articolo  24  -bis  del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109
  • Art. 9-duodevicies - Modifiche all’articolo 26del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109
  • Art. 9-undevicies - Modifica  all’articolo  30del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109
  • Art.  9-vicies - Modifica  all’articolo  36 del decreto-legge 28 settembre 2018, n. 109
  • Art. 9-vicies semel - Modifica  all’articolo  1,  commi  606  e  614,della legge 30 dicembre 2018, n. 145
  • Art. 9-vicies bis - Modifiche al decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32
  • Art. 9-vicies ter - Programma  di  interventi  nei  centri  storicidei comuni del cratere del sisma del 2009
  • Art. 9-vicies quater - Proroga  della  sospensione  dei  mutuiper il sisma del 20 e 29 maggio 2012
  • Art. 9-vicies quinquies - Proroga  dell’esenzione  dall’IMU  per  i  fabbricatidei comuni colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012
  • Art. 9-vicies sexies - Proroga  della  sospensione  dei  mutui  dei  privatisu  immobili  inagibili
  • Art. 9-vicies septies - Nomina  di  segretari  comunali  di  fascia  superiorenei comuni colpiti dagli eventi sismici
  • Art. 9-duodetricies - Disposizioni urgenti per il rilancio turistico, culturale ed economico dei territori colpiti dagli eventi sismici del 2016
  • Art. 9-undetricies - Destinazione  al  Fondo  per  la  ricostruzione  delle  aree  terremotate  delle  somme  versate  dalla  Camera  dei  deputati al bilancio dello Stato
  • Art. 9-tricies - Restauro  del  patrimonio  artistico  presso  i  depositidi sicurezza nelle regioni colpite dal sisma del 2016
  • Art. 9-tricies semel - Sospensione  dell’incremento  delle  tariffe  di  pedaggio delle  autostrade  A24  e  A25

Si tratta di oltre 50 articoli che introducono molteplici integrazioni e modifiche al decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 e ad altri decreti-legge relativi ai territori colpiti da eventi sismici.

Tra l’altro nel provvedimento è inserito anche l’articolo 9-tricies semel con cui viene definita la sospensione  dell’incremento  delle  tariffe  di  pedaggio delle  autostrade  A24  e  A25.

Confermate le norme per la semplificazione e accelerazione della ricostruzione privata che prevedono il coinvolgimento dei professionisti.

In particolare, dopo la definizione di un provvedimento che individui i limiti di importo per interventi di riparazione, ripristino e ricostruzione degli immobili privati, gli Uffici speciali per la ricostruzione, previa verifica della legittimazione del soggetto richiedente al momento della presentazione della domanda di contributo, adottano il provvedimento di concessione del contributo sulla base del progetto e della documentazione allegata alla domanda di contributo presentata dal professionista, che ne certifica la completezza e la regolarità amministrativa e tecnica, compresa la conformità edilizia e urbanistica, nonché sulla base dell’importo del contributo concedibile determinato dallo stesso professionista nei limiti del costo ammissibile.

Se gli interventi necessitano dell’acquisizione di pareri ambientali, paesaggistici, di tutela dei beni culturali o di quelli ricompresi nelle aree dei parchi nazionali o delle aree protette regionali, il professionista, nella domanda di contributo, chiede la convocazione della Conferenza regionale, convocata dall’Ufficio Speciale per la ricostruzione, oltre che in esito alla predetta richiesta, anche al fine di acquisire, nel caso della mancata richiesta di convocazione di detta Conferenza da parte del professionista ai sensi del precedente periodo, i pareri ambientali e paesaggistici, ove occorrano per gli interventi riguardanti aree o beni tutelati ai sensi del codice dei beni culturali e del paesaggio o compresi nelle aree dei parchi nazionali o delle aree protette regionali, e l’autorizzazione sismica nonché, ove occorra, i pareri degli enti competenti al fine del rilascio del permesso di costruire o del titolo unico.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

 

 

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa