Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): Casa Italia approva il progetto

28/01/2020

2.545 volte
Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): Casa Italia approva il progetto

Siamo ai nastri di partenza per il progetto di realizzazione del Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS) messo a punto dal Dipartimento Casa Italia e che sarà messo a disposizione dei tecnici abilitati, relativamente agli interventi edilizi che accedono al Sismabonus.


  1. Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): cos'è
  2. Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): la circolare del CNI
  3. Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): la richiesta del CNI

Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): cos'è

Il progetto, finanziato con le risorse PON Governance 2014-2020 e nato per consentire la raccolta in forma digitale, attraverso un Portale appositamente predisposto, dei dati contenuti nella pratica amministrativa edilizia necessari per ottenere l’agevolazione del Sismabonus, si pone come obiettivo quello di migliorare le scelte di policy in materia di programmazione del territorio e di concessioni di incentivi per interventi di mitigazione del rischio sismico.

Il Portale consentirà non solo di monitorare l’utilizzo dell’incentivo fiscale, ma anche di acquisire la georeferenziazione degli interventi ad esso connessi e alla individuazione delle classi di rischio degli immobili oggetto degli interventi medesimi.

Il progetto è articolato su due principali linee d’intervento:

  • la creazione di una banca dati specifica geolocalizzata sugli interventi di adeguamento/miglioramento sismico che metta a disposizione del Governo dati in tempo reale sull’efficacia delle misure di agevolazione fiscale relative alla mitigazione del rischio sismico
  • l’avvio di una collaborazione permanente con gli stakeholder istituzionali e non istituzionali per la strutturazione di un sistema informativo pienamente rispondente all’interesse pubblico generale e per l’avvio di una sperimentazione volta a definire le eventuali implementazioni/integrazioni future del portale

La procedura informatica consentirà:

  • ai progettisti di formare e trasmettere digitalmente la dichiarazione asseverata di cui all'Allegato B al DM MIT n. 58/2017 (come modificato dal DM MIT n. 65/2017).
  • alla pubblica amministrazione attraverso la gestione e analisi delle informazioni acquisite di indirizzare in maniera mirata le politiche di prevenzione dei rischi.

Con questa banca dati, il DCI si propone di:

  • attuare un processo di sviluppo digitale più ampio, da compiersi per mezzo dell’integrazione con le basi dati di altre Amministrazioni, già disponibili ma non coordinate.
  • semplificare l’attività lavorativa dei professionisti.
  • informare i proprietari degli immobili oggetto di intervento sull'entità dell'agevolazione fiscale Sismabonus ottenibile.

Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): la circolare del CNI

In riferimento al periodo di sperimentazione del Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) ha inviato a tutti i presidenti degli Ordini territoriali la circolare n. 475 del 23 gennaio 2020 recante "Sperimentazione prototipo Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche".

La circolare del CNI sintetizza la procedura informatica messa a punto da Casa Italia, che si compone dei seguenti moduli:

  • ACCESSO UTENTE - IDENTIFICAZIONE: la procedura consente l'accesso da parte del professionista progettista implementando sin da subito l'integrazione con il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPIO).
  • GESTIONE PRATICHE: possibilità, per il professionista progettista, di creare/modificare la pratica per conto del contribuente / proprietario dell'immobile.
  • IDENTIFICAZIONE DELL'IMMOBILE: il popolamento dei dati catastali (Foglio, Particella, Subalterno e coordinate geografiche espresse tramite latitudine/longitudine di due spigoli opposti della costruzione) avviene attraverso integrazione con i dati del Catasto.
  • DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO E DELLO STATO CONSEGUENTE L'INTERVENTO PROGETTATO: la procedura consente l'inserimento dei dati generali relativi all'intervento da realizzare ed alla valutazione effettuata dal professionista progettista in merito alla classificazione sismica dell'immobile ante operam e post operam nonché la perizia asseverata e la relazione di collaudo.

Il prototipo elaborato prevede espressamente l'integrazione del portale con le altre basi di dati presenti all'interno della Piattaforma Digitale Nazionale Dati.

Portale Nazionale delle Classificazioni Sismiche (PNCS): la richiesta del CNI

Al fine di meglio definire la struttura e le funzionalità che potranno essere offerte dal PNCS, Il Dipartimento Casa Italia ha chiesto al Consiglio Nazionale degli Ingegneri di segnalare 1 o 2 nominativi, per ciascun Ordine Territoriale, di professionisti con specifica esperienza nella realizzazione di verifiche di vulnerabilità sismica e di interventi di ristrutturazione edilizia per il miglioramento della classe di rischio degli immobili. A questi ingegneri professionisti verrà chiesto di fornire ogni utile suggerimento in relazione al prototipo elaborato.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa