Vittorio Gregotti: Scompare a 92 anni un maestro dell'Architettura del Novecento

Vittorio Gregotti si è spento a 92 anni a Milano per una polmonite da Coronavirus. Ha insegnato a Palermo dal 1968 al 1973

15/03/2020
Vittorio Gregotti: Scompare a 92 anni  un maestro dell'Architettura del Novecento

Vittorio Gregotti si è spento a 92 anni a Milano per una polmonite da Coronavirus. Ha insegnato a Palermo dal 1968 al 1973 e progettato nella città il Dipartimento di Scienze dell'Università di Palermo ed il Quartiere ZEN per 20.000 abitanti.

Con profonda tristezza apprendo della scomparsa del professor Vittorio Gregotti. Un grande architetto e urbanista italiano che ha dato prestigio al nostro paese nel mondo. Mi stringo alla famiglia in questa triste giornata”. Così in una nota il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.

Anche Il Consiglio nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori esprime il proprio cordoglio per la scomparsa dell’architetto Vittorio Gregotti precisando che si tratta di un Interprete tra i più significativi dell’architettura e dell’urbanistica del 900 rappresentando la storia dell’architettura ed in generale quella della cultura italiana. Al suo pensiero sono state formate intere generazioni di architetti : una scomparsa, quella di Vittorio Gregotti, che lascia un vuoto che sarà difficile colmare.

In una intervista che concesse nel novembre 2014 a Repubblica Palermo in merito al suo progetto dello ZEN a Palermo precisò che "Il progetto dello Zen è fallito perché era destinato a un solo strato sociale. A Milano, invece, la Bicocca è un esempio riuscitissimo grazie all'università. Allo Zen avevo previsto teatri, luoghi di lavoro, ma nulla di tutto questo venne costruito. Le periferie devono essere polifunzionali, avere un servizio unico per le città, mescolare i ceti e non confinare ceti".

© Riproduzione riservata