Rivoluzione normativa ai tempi del Covid-19

01/04/2020

4.458 volte
Rivoluzione normativa ai tempi del Covid-19

Rivoluzione normativa ai tempi del Covid-19: sospese le Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC), la relativa circolare applicativa, il Codice dei contratti e il Testo Unico Edilizia, resta il vigore il solo Testo Unico Sicurezza Lavoro.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 87 dell'1 aprile 2020 il Decreto Legge n. 25/2020 recante "Sospensione dei provvedimenti e riordino normativo in materia di costruzioni, edilizia e lavori pubblici" che conferma le indiscrezioni degli ultimi giorni anticipate dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che nella ormai consueta diretta serale del sabato sera aveva affermato "Questo Governo sta mettendo in campo da settimane provvedimenti di natura straordinaria, come lo è la situazione in cui si trovano milioni di cittadini italiani in questi giorni. Per questo motivo abbiamo pensato ad un pacchetto di misure eccezionali, che diano un impulso poderoso alla ripresa economica del Paese​".

Il progetto di riforma normativa

Il progetto di riforma normativa si articolerebbe in tre fasi distinte:

  • una prima di sospensione totale delle norme tecniche per le costruzioni di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 17 gennaio 2018, della relativa Circolare Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 21 gennaio 2019, n. 7, del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 (c.d. Codice dei contratti) e del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 (c.d. Testo Unico Edilizia);
  • una seconda di consultazioni online per raccogliere le proposte degli stakeholder;
  • una terza e ultima fase di completo riordino con testi unici che raccoglieranno in 3 norme le materie costruzioni, lavori pubblici e edilizia.

Il commento dei professionisti

Il progetto è stato immediatamente accolto dal Presidente del Comitato Unitario Permanente degli Ordini e Collegi Professionali (CUP), Marina Calderone, e dal Coordinatore della Rete delle Professioni Tecniche (RPT), Armando Zambrano, che in un comunicato congiunto di ieri sera hanno approvato la scelta del Governo e si sono messi a disposizione del Parlamento per la conversione in legge del provvedimento d'urgenza.

Al comunicato del CUP e della RPT è seguita subito una risposta dei social di tutti i professionisti che all'unanimità hanno contestato le loro parole con l'hashtag #fateviicaxxivostri.

In allegato il testo completo del Decreto Legge.

A cura di Ing. Gianluca Oreto

Se sei arrivato a leggere fin qui meriti anche di sapere il motivo di questo articolo. Ogni anno, praticamente da quando dirigo questo portale, l'1 aprile è dedicato al classico pesce che fa ridere e a volta irritare chi lo legge. Quest'anno avevo deciso che non era giusto riproporlo, troppi malati, troppi morti. Ho pensato che sarebbe stato meglio evitare. Poi mi sono reso conto che alla fine avrebbe anche potuto regalare un sorriso a qualcuno e che, quindi, avrebbe avuto un senso.

Per questo, a te che leggi prego di accogliere questa lettura col sorriso e di perdonarmi se posso avere urtato la tua sensibilità. #unpensieropositivo

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa