Superbonus 110%: Firmato ieri dal Ministro Patuanelli il Decreto Requisiti

07/08/2020

26.978 volte
Superbonus 110%: Firmato ieri dal Ministro Patuanelli il Decreto Requisiti

Superbonus 110%: è stato firmato il secondo decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico, c.d. Decreto Requisiti Ecobonus mentre il primo, c.d. Decreto Asseverazioni Ecobonus, è stato firmato già da qualche giorno. Entrambi i decreti saranno pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta ufficiale.

Il provvedimento, così come anticipato nei giorni scorsi è costituito da 12 articoli e 9 allegati e precisamente:

  • Allegato A contenente i Requisiti da indicare nell’asseverazione per gli interventi che accedono alle detrazioni fiscali;
  • Allegato B contenente la Tabella di sitesi degli interventi;
  • Allegato C contenebte la Scheda dati sulla prestazione energetica (dati estratti da APE o AQE);
  • Allegato D contenente la Scheda informativa;
  • Allegato E contenente i Requisiti di isolamento termico;
  • Allegato F contenente i Requisiti delle pompe di calore;
  • Allegato G contenente i Requisiti degli impianti e degli apparecchi a biomassa;
  • Allegato H contenente i Collettori solari;
  • Allegato I contenente i Massimali specifici di costo per gli interventi sottoposti a dichiarazione del fornitore o dell'installatore ai sensi dell'Allegato A.

Qui di seguito la presentazione del Ministro Stefano Patuanelli.

Superbonus 110%: il Decreto Requisiti Ecobonus

Il Decreto Requisiti minimi Ecobonus emesso dal Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, definisce i requisiti tecnici che devono soddisfare gli interventi che beneficiano delle detrazioni fiscali del 110%  previste dall’articolo 119 del Decreto Rilancio, ivi compresi i massimali di costo specifici per singola tipologia di intervento.

Finalità del provvedimento e principali contenuti

Il decreto in oggetto è previsto all'articolo 14, comma 3-ter, del decreto legge 63/2013 e concerne l'aggiornamento dei requisiti tecnici minimi per gli interventi che accedono al beneficio delle detrazioni, fissati con decreti del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, risalenti ormai al 2007 e al 2008.

Requisiti tecnici che devono rispettare gli interventi

In particolare il decreto disciplina i requisiti tecnici che gli interventi devono rispettare al fine di godere delle detrazioni fiscali previste per interventi di efficienza energetica sul patrimonio edilizio esistente (cd. Ecobonus), per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti che beneficiano della detrazione di cui all'articolo 1, commi da 219 a 223 della legge 27 dicembre 2019, n. 160 (cd. Bonus Facciate) e gli interventi che beneficiano della detrazione fiscale del 110% di cui ai commi 1 e 2 all'articolo 119 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77 (cd. Super Ecobonus).

Tipologie di intervento

I requisiti si riferiscono, in estrema sintesi, alle seguenti tipologie dì intervento:

  • interventi di riqualificazione energetica globale dell'edificio;
  • interventi di isolamento dell'involucro edilizio
  • interventi di installazione di collettori solari;
  • interventi riguardanti  gli impianti di climatizzazione  invernale e produzione  di acqua calda sanitaria;
  • installazione e messa in opera di dispositivi e sistemi di building automation.

Massimali unitari di spesa per tipologia di intervento

Inoltre, lo stesso articolo 14, comma  3-ter, del decreto  legge 63/2013 prevede che il decreto  in discussione introduca anche massimali unitari di spesa per ogni singola tipologia di intervento. L'introduzione di tali massimali è volta ad ottimizzare il rapporto tra costo per lo Stato e beneficio in termini di risparmio energetico generato. L'esigenza di introdurre massimali di spesa, inoltre, è coerente con quanto già previsto nell'attuazione di altri strumenti incentivanti in vigore.

Disciplina attuativa delle detrazioni fiscali

Il decreto in oggetto è stato elaborato nel più ampio quadro di predisposizione della disciplina attuativa delle detrazioni fiscali in materia di efficienza energetica in edilizia, e in particolare in coerenza con il decreto concernente le asseverazioni per gli interventi che accedono al Super Ecobonus (previsto dall'articolo 119, comma 13, lettera a) del DL 34/2020) nonché con le circolari emanate in materia dall'Agenzia delle Entrate.

Collaborazione con ENEA

Il decreto, predisposto in collaborazione con l'ENEA, tiene conto delle osservazioni pervenute dalle Amministrazioni concertanti, dall'Agenzia delle Entrate e dagli operatori che operano nel settore.

Accedi al Focus Superbonus 110% e resta sempre aggiornato

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa