Codice dei contratti pubblici: Le FAQ dell’ANCE sul “Decreto semplificazioni” in tema di lavori pubblici

Le FAQ dell'ANCE sulle principali questioni interpretative sorte a seguito delle novità che il "Decreto sempificazioni" ha introdotto in tema di lavori pubblici

11/11/2020
Codice dei contratti pubblici: Le FAQ dell’ANCE sul “Decreto semplificazioni” in tema di lavori pubblici

Il 15 settembre scorso, com’è noto, è entrata in vigore la legge 11 settembre 2020, n. 120, di conversione del decreto 16 luglio 2020, n. 76, recante “Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale

L’ANCE fa il punto sulle principali questioni interpretative sorte a seguito delle novità che tale provvedimento ha introdotto in tema di lavori pubblici, pubblicando le seguenti FAQ relative:

  • all’articolo 1 - Appalti sottosoglia;
  • all’articolo 2 - Appalti soprasoglia;
  • all’articolo 2.bis - RTI e Consorzi
  • all’articolo 3 - Antimafia
  • all’articolo 6 - Collegio consultivo tecnico

Appalti sottosoglia

Relativamente agli appalti sottosoglia le FAQ rispondono alle seguenti domande:

  1. Qual’è la natura dell’avviso da pubblicare ai sensi dell’art. 1, comma 2, lett. b)?
  2. Fino al 31 dicembre 2021, le stazioni appaltanti, per gli appalti sottosoglia, possono ancora utilizzare, in alternativa alle procedure c.d. “emergenziali” del Dl. “Semplificazioni”, le procedure c.d. “ordinarie” (aperta o ristretta)?
  3. Fino al 31 dicembre 2021, relativamente ai contratti sotto 1 milione di euro, le stazioni appaltanti possono ancora ricorrere, in alternativa alle procedure “negoziate” previste dal Dl. “Semplificazioni”, a quelle disciplinate dall’art. 36 del Codice 50?
  4. In caso di affidamento diretto, fino al 31 dicembre 2021, è possibile per l’amministrazione appaltante prescindere da ogni forma di confronto concorrenziale e non giustificare la scelta del soggetto aggiudicatario?

Appalti sopra soglia

Relativamente agli appalti soprasoglia le FAQ rispondono alle seguenti domande:

  1. Qual è l’ambito applicativo dei poteri derogatori nei settori di cui al comma 4?
  2. Qual è la normativa sul subappalto da rispettare?

RTI e Consorzi

Relativamente ai Raggruppamenti temporanei d’imprsa ed ai Consorzi le FAQ rispondono alla seguente domanda:

  1. La disposizione fa riferimento alla sola categoria dei raggruppamenti temporanei. Si può ritenere estesa anche ai consorzi?

Antimafia

Relativamente all'Antimafia le FAQ rispondono alle seguenti domande:

  1. Il meccanismo dell’informativa liberatoria si applica anche alla comunicazione antimafia?
  2. Qual è l’ambito di applicazione temporale della disposizione?

Collegio consultivo tecnico

Relativamente al Collegio consultivo tecnico le FAQ rispondono alle seguenti domande:

  1. Le commissioni già nominate ex art. 240 del Dlgs. 163/06 ovvero ex art 205 del Codice 50/2016 come si rapportano con il Collegio consultivo tecnico, nominato ex art. 6 del Dl “Semplicazioni”?
  2. Il Collegio Consultivo tecnico può esprimersi sulle riserve?
  3. I quesiti possono essere posti anche da parte di una singola parte?
  4. Qual’è l’importo cui fare riferimento per stabilire l’obbligatorietà o meno del Collegio Consultivo Tecnico?

In allegato le FAQ predisposte dall’ANCE.

Segui lo Speciale Codice dei contratti e resta sempre aggiornato

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata