Ultime notizie Coronavirus: da oggi 5 Regioni in area arancione

Da oggi e sino a venerdì 15 gennaio utilizzabili, per le aree gialle e per quelle arancioni, le misure contenute del dPCM 3 dicembre 2020

11/01/2021
Ultime notizie Coronavirus: da oggi 5 Regioni in area arancione

Da oggi e sino a venerdì 15 gennaio è ancora in vigore il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2020 che dovrebbe essere sostituito da un nuovo decreto di cui non sappiamo la natura: si tratterà di un dPCM o di un decreto-legge?

Lo sapremo tra qualche giorno anche se le prime indiscrezioni parlano di un inasprimento delle attuali restrizioni.

Le 5 Regioni in area arancione

In questi 5 giorni che ci separano dal nuovo provvedimento le Regioni e le Province autonome, in seguito alle 5 Ordinanze 8 gennaio 2021 già pubblicate sulla Gazzetta ufficiale, si trovano come qui di seguito indicato:

  • area gialla: Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Toscana,Umbria, Valle d’Aosta
  • area arancione: Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto
  • area rossa: (nessuna Regione).

Ricordiamo che le Regioni che sitrovano in area gialla devo rispettare le misure contenute nell’articolo 1, comma 10, lettere dalla a) alla pp) del dPCM 3 dicembre 3/12/2021 mentre le 5 Regioni che si trovano in area arancione, oltre alle misure già citate per le aree gialle devono, anche rispettare le misure contenute nella’rticolo 2 del più volte citato dPCM 3/12/2021. Riportiamo, quì di seguito, alcune delle limitazioni salienti presenti nelle due aree.

Area Gialla

  • Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generiali mentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell'infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per ilaboratori.
  • Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
  • Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.
  • Apertura di bar e ristoranti alle ore 5 alle ore 18. L'asporto è consentito fino alle ore 22, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema.

Area arancione

  • Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino successivo, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.
  • Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da un Comune all'altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità.
  • Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune.
  • Chiusura di bar e ristoranti, 7 giornisu 7. L'asporto è consentito fino alle ore 22, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell'infanzia, scuole elementari e scuole medie.
  • Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per ilaboratori.
  • Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
  • Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema.

Spostamenti

Gli spostamenti dalle ore 22 alle ore 5 del mattivo successivo e gli spostamenti da un Comune all'altro sono vietati salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità ma, in tale evenienza devono essere giistificati compilando il modello di autocertificazione.

Accedi allo Speciale Coronavirus Covid-19

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata