Costruzioni: A maggio peggiora l'indice ISTAT di fiducia delle imprese

A maggio 2018 si stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori diminuisca passando da 116,9 a 113,7; anche per l’indice composito del clima di fidu...

31/05/2018
© Riproduzione riservata
Costruzioni: A maggio peggiora l'indice ISTAT di fiducia delle imprese

A maggio 2018 si stima che l’indice del clima di fiducia dei consumatori diminuisca passando da 116,9 a 113,7; anche per l’indice composito del clima di fiducia delle imprese si stima una flessione, ma di lieve entità, da 105,0 a 104,7.

L’evoluzione negativa dell’indicatore di fiducia dei consumatori riflette dinamiche sfavorevoli di tutte le componenti ma con differenti intensità: il clima personale e quello corrente passano da 108,0 a 107,7 e da 114,0 a 112,4 rispettivamente; il clima economico diminuisce da 141,8 a 132,6 e quello futuro passa da 121,1 a 116,5, mostrando quindi flessioni più marcate.

Passando ad analizzare le componenti dei climi di fiducia si segnala che nel settore delle costruzioni, si registra un peggioramento sia del clima di fiducia che delle attese sull’occupazione che per i giudizi su ordini e/o piani di costruzione.

A livello di comparto, il clima migliora in una delle tre disaggregazioni rilevate: nella costruzione di edifici diminuisce da 126,8 a 122,9, nell’ingegneria civile aumenta da 116,6 a 118,5 e nei lavori di costruzione specializzati diminuisce da 144,1 a 143,7.

Per quanto riguarda i servizi, l’evoluzione negativa dell’indice di fiducia riflette un peggioramento sia dei giudizi sia delle attese sugli ordini; i giudizi sull’andamento degli affari sono invece in miglioramento. Passando al commercio al dettaglio, si segnala che i giudizi sulle vendite sono in peggioramento ma si stima un aumento delle aspettative sulle vendite future. Le scorte di magazzino  sono giudicate in decumulo.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it